Cos’è Fineco e come funziona: tutorial completo 2024

Fineco Bank logo
Indice

Sei alla ricerca di una soluzione bancaria online completa che includa anche servizi di brokeraggio di alto livello? Fineco potrebbe essere la scelta ideale per te. 

In questo tutorial, condivideremo la nostra esperienza diretta con Fineco, una banca online italiana rinomata per la sua efficienza e affidabilità nel mondo del trading e dei servizi bancari. 

Scoprirai come Fineco, con il suo conto integrato e le funzionalità di brokeraggio avanzate, possa semplificare e ottimizzare la tua attività di trading. 

Continua a leggere per esplorare come Fineco può arricchire la tua esperienza di investimento

Pro e contro di Fineco

ProContro
Banca vera e propriaNon ha un conto demo
Negoziazioni con 26.000 asset diversiFinanziabile solo con bonifico
Conto trading diviso dal conto bancarioFineco X solo per utenti con conto bancario

Prodotti e servizi su Fineco

Partiamo spiegando cos’è Fineco: è una banca online che si distingue per la sua versatilità e innovazione nel settore bancario e finanziario. 

Offrendo sia un conto completo che un conto trading, cioè un’opzione limitata esclusivamente al trading, Fineco si adatta perfettamente sia alle esigenze quotidiane di banking che a quelle specifiche dei piccoli investitori. 

Su Fineco infatti è possibile aprire tre tipi di conto:

  • Conto e carte, un vero e proprio servizio di conto corrente con carte di pagamento;
  • Conto Trading, limitato alle negoziazioni su titoli e molto altro, con costi nettamente inferiori.
  • Investimenti, dove attivare piani di investimento anche con consulenza finanziaria. 

Rispetto ai prodotti offerti da Fineco, tramite questa banca che è anche un valido broker, possiamo investire su:

  • 50 CFD con sottostante le principali valute mondiali,
  • CFD crypto con sottostante futures su Bitcoin ed Ethereum,
  • CFD su azioni, materie prime, indici e obbligazioni,
  • 11 ETF,
  • 30 ETF a zero commissioni,
  • Certificati a leva fissa Fineco a zero commissioni,
  • Criptovalute: CFD, ETP e Knock-out su Bitcoin ed Ethereum
  • Obbligazioni e titoli di stato
  • Futures e opzioni. 

Rispetto ai servizi offerti, Fineco si fa notare grazie alla sua offerta che combina piattaforma, strategia e commissioni, tramite i seguenti tool:

  • FinecoX. Una piattaforma di trading avanzato destinata ai titolari di conto corrente Fineco, dove fare trading su oltre 20.000 asset divisi tra azioni, obbligazioni, opzioni, CFD, certificati, ETF, futures e criptovalute in 26 borse mondiali.
  • Knock Out. Opzioni con stop loss garantitom da utilizzare su futures su materie prime, CFD su valute e criptovalute, con leva fino a 100x,
  • Trading su CFD a zero commissioni. Il trading dove pagherai solo lo spread,
  • Portafoglio remunerato. Presti i tuoi titoli a Fineco in cambio di un reddito fino al 7% annuo, con zero vincoli e zero spese di gestione.

Abbiamo testato personalmente il conto trading di Fineco. Si tratta di una novità che Fineco ha lanciato nell’ottobre 2018, creando un servizio dedicato a chi vuole investire senza sentire le esigenze di avere una banca di supporto. Vediamo ora come funziona.

Come iscriversi a Fineco

Iniziamo a vedere come funziona il conto trading di Fineco. Segui questi passaggi per aprire un conto trading con Fineco.

  1. Vai sul sito di Fineco,
  2. Clicca su Apri conto,
  3. Scegli Conto trading tra le tipologie di conto offerte,
  4. Compila la finestra successiva inserendo nome, cognome e mail,
  5. Attendi la mail di conferma e conferma l’apertura del conto,
  6. Inserisci il numero di telefono per ricevere un codice e una nuova mail per iniziare la procedura di conferma dell’identità da smartphone,
  7. Carica da smartphone una foto del tuo documento di identità e un selfie,
  8. Verifica che i dati anagrafici e i dati del tuo documento coincidano con quanto rilevato dalle foto,
  9. inserisci la tua residenza,
  10. Scegli tra conto amministrato e dichiarativo,
  11. Ora clicca su Accedi e inserisci il codice utente ricevuto via mail e la password ricevuta via sms,
  12. Imposta una nuova password,
  13. Imposta un Pin dispositivo,
  14. Scegli se attivare o meno la password vocale,
  15. Rispondi a delle domande inerenti la tua attività e la preparazione nel mondo del trading,
  16. Compila il questionario MIFID II,
  17. Dichiara di accettare i vari contratti per l’apertura del conto. 

Fineco ti invierà una mail non appena la procedura di attivazione è completata. Nel frattempo puoi fare un tour di quello che offre il conto trading Fineco.

Come vedi la procedura di attivazione contiene molti passaggi, ma in realtà è più rapida di quello che potresti pensare. 

Iscrizione Fineco

Come depositare su Fineco

Il deposito su conto trading Fineco è molto semplice. Non ti servirà neppure fare il login su Fineco per depositare, perché avrai un vero e proprio Iban: non dovrai fare altro che fare un bonifico all’Iban indicato da un altro conto corrente. 

Come usare Fineco per fare trading

Dopo aver fatto login su Fineco vedrai una dashboard decisamente interessante. 

Nella sezione Portafoglio puoi tenere sotto controllo il tuo saldo totale e la liquidità. 

Per fare trading invece devi spostarti nella sezione Mercati. Sulla sinistra potrai vedere tutte le tipologie di asset disponibili, tra quelle elencate precedentemente, tra cui azioni, indici, ETF, futures e criptovalute.

Una volta scelto un asset, un grafico ti mostrerà prezzo e andamennto. Potrai anche scegliere di vedere scheda, analisi, news e indicatori per farti un’idea migliore sull’opportunità di investimento o su quale strategia di trading applicare. 

Usa Compra o Vendi oppure Ordina a seconda dello strumento per impostare la tua strategia di trading. 

Tieni presente che per poter fare trading su alcuni prodotti, tra cui i derivati, devi richiedere l’abilitazione. Questa a sua volta poterbbe essere rilasciata solo dopo aver ottenuto un punteggio sufficiente sul questionario Mifid, compilato in fase di registrazione.  

Fineco conto trading

Come prelevare da Fineco

Anche il prelievo da Fineco funziona tramite l’Iban associato. Ti basterà fare un bonifico verso il tuo conto corrente per poter prelevare. Segui questi passaggi:

  1. Dal tuo account Fineco, clicca sul codice IBAN,
  2. Clicca su Bonifico,
  3. Inserisci i dettagli richiesti (beneficiario, conto, importo, causale),
  4. Clicca su Continua.

Il bonifico potrebbe richiedere alcuni giorni lavorativi prima di arrivare a destinazione. 

Prelievo Fineco

Commissioni su Fineco

Le commissioni applicate da Fineco sia sulla gestione del conto corrente che sulle operazioni di trading sono molto chiare ed esplicitate nell’apposita pagina. Possiamo sintetizzarle così:

  • Commissioni Conto Fineco:
  • Commissioni fisse per ordine su Azioni, Obbligazioni, ETF, e Certificati.
  • Per nuovi clienti: 9,95€ su Italia e Europa, 9,95$ su USA, per il mese di apertura conto e il successivo.
  • Commissioni decrescenti in base all’operatività mensile:
  • Italia: da 19€ a 2,95€.
  • Europa: da 19€ a 2,95€.
  • USA: da 12,95$ a 3,95$.
  • Canada TSX: da 25 CAD a 10 CAD.
  • Commissioni variabili in base al controvalore per mercati specifici come Spagna e Svizzera.
  • Commissioni Conto Trading:
  • Commissioni dello 0,19% del controvalore dell’ordine su Azioni, Obbligazioni, ETF, e Certificati.
  • Commissioni Futures e Opzioni (variano in base ai volumi generati):
  • Futures IDEM (es. FTSE MIB): da 6,95€ a 1,95€.
  • Opzioni IDEM (es. FTSE/Mib Titoli): da 3,95€ a 1,95€.
  • Futures EUREX (es. MiniDax): da 3,95€ a 0,95€.
  • Opzioni EUREX (es. Dax e EuroStoxx): da 3,95€ a 1,95€.
  • Futures CME (es. Micro e-mini varie): da 1,25$ a 1,00$.
  • Opzioni CBOE (es. S&P): da 3,95$ a 1,95$.
  • Promozioni e condizioni speciali: 
  • CFD Azioni, Indici, Materie Prime, Forex, Cripto: 0€, solo spread.
  • Promo ETF (iShares, Amundi/Lyxor): 0€ di commissioni di acquisto.
  • Certificati Fineco (Turbo Fineco e Leva Fissa Fineco): 0€.
  • Knock out: 0€.
  • Piani di Accumulo in ETF (Replay):
  • Costi mensili variabili in base al numero di ETF: da 2,95€ per 1 ETF a 13,95€ per 10 ETF.
  • Condizioni speciali per under 30: 0€ spese al mese.
  • Commissioni in funzione della aaluta: per strumenti in divisa diversa dall’Euro, viene applicato uno spread sul cambio.

Troviamo questa struttura di commissioni interessante e conveniente. Il conto di trading è a zero spese (a differenza del conto tradizionale), molte attività di trading sono a zero commissioni, e troviamo molto interessanti anche i prezzi per i piani di accumulo. Ci piace anche la promozione riservata agli under 30, probabilmente i più interessati ad avere un conto corrente online. 

Tuttavia dobbiamo segnalare che la convenienza del conto trading è destinata solo ai piccoli investitori. Fineco stessa consiglia di aprire un conto tradizionale per chi invece vuole investire cifre importanti. 

Storia di Fineco

FinecoBank, fondata ufficialmente nel 1982 come GI-FIN S.r.l., diventò banca nel 1999, lanciando il primo conto corrente remunerato in Italia. Evolvendosi rapidamente, raggiunse i 250.000 clienti entro il 2001. 

Dopo vari passaggi di proprietà e incorporazioni, FinecoBank divenne parte di UniCredit nel 2008 e poi si separò nel 2019 diventando indipendente. 

Nel 2014 è stata quotata alla Borsa di Milano. 

Oggi, FinecoBank è una delle principali banche FinTech in Europa. La sua storia è caratterizzata da crescita e innovazione. Fineco è oggi una banca leader, rinomata per la sua forte presenza nel settore del trading online e come una delle principali reti di consulenza in Europa.

FinecoBank è stata pioniera nel trading online sin dal 1999 e continua a essere una protagonista chiave nel private banking e nel brokerage in Europa. Ha espanso le sue operazioni a livello internazionale, entrando nel mercato del Regno Unito nel 2017 e sviluppando soluzioni di investimento innovative attraverso la sua società irlandese, Fineco Asset Management, dal 2018.

Al 30 settembre 2023, come dichiarato nella sezione About us Fineco vantava un patrimonio totale clienti di 116,3 miliardi di euro, 1,54 milioni di clienti e un patrimonio private di 55,4 miliardi di euro

La banca combina piattaforme tecnologiche avanzate con un esteso network di consulenti finanziari. Offre servizi integrati di banking, credito, trading e investimento, basati su tecnologie proprietarie. FinecoBank è nota per la sua efficienza operativa, l’attenzione all’innovazione e la centralità dell’esperienza cliente, oltre che per la trasparenza e il rispetto verso tutte le parti interessate.

FinecoBank ha sedi a Milano e Reggio Emilia, con un capitale sociale di oltre 201 milioni di euro. La banca è iscritta all’Albo delle Banche e fa parte del Gruppo Bancario FinecoBank, registrato nell’Albo dei Gruppi Bancari.

Chi è Alessandro Foti, l’A.D. di Fineco

Il management di Fineco Bank è chiaramente illustrato nel sito ufficiale della piattaforma

Il CEO di Fineco, o meglio l’amministratore delegato, è Alessandro Foti. Di lui si può dire che ha dedicato la sua vita all’istituto di credito che dirige. 

Si è laureato con lode in Economia e Commercio all’Università Luigi Bocconi di Milano nel 1984. La sua carriera professionale inizia nella Direzione Finanziaria di IBM nel 1985. Ha lavorato in Montedison SpA come Responsabile del coordinamento finanziario delle consociate del gruppo. 

Nel 1989 è entrato a far parte di Fin-Eco Holding SpA, responsabile del mercato dei capitali.

Ha ricoperto il ruolo di Responsabile della sezione operativa per l’amministrazione, asset management e di negoziazione di Fin-Eco Sim SpA. È stato Presidente di Fin-Eco Sim SpA e membro del Consiglio di Amministrazione di FinecoBank dal 1999.

Ha inoltre occupato ruoli di leadership in varie società, tra cui Ducati Motors Holding SpA, FinecoGroup SpA, e DAB Bank AG. È stato membro dell’Executive Management Committee di UniCredit Group dal 2013 al 2019. È stato nominato miglior CEO in Europa nel settore bancario da Institutional Investor per quattro anni. Dal 2018 è membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università Bocconi di Milano.

Infine, ha ricevuto la laurea honoris causa in Management Engineering dall’Università del Salento nel 2023.

Alessandri Foti
Alessandro Foti, AD di Fineco

Fineco è sicuro ed affidabile?

Fineco è considerata sicura e affidabile per diversi motivi:

  • Licenze. Come banca operante in Italia, Fineco è regolamentata dalla Banca d’Italia e conforme alle normative europee e italiane in materia bancaria e finanziaria. Questo garantisce che operi seguendo standard rigorosi.
  • Richiesta del KYC (Know Your Customer). Fineco, come tutte le banche regolamentate, segue procedure di KYC per verificare l’identità dei propri clienti. Questo aiuta a prevenire frodi e riciclaggio di denaro.
  • Assistenza Clienti. Fineco ha sportelli in tutta Italia dove chiedere assistenza di persona, oppure offre un servizio di live chat e un servizio mail per contattare la banca per via telematica. Questo dimostra l’impegno della banca nel mantenere un elevato standard di servizio.
  • Fondi Assicurativi. I depositi dei clienti in Fineco sono protetti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi italiano fino a 100.000 euro per depositante, come previsto dalla normativa europea. Questo offre una sicurezza aggiuntiva ai clienti nel caso di improbabili scenari di insolvenza della banca.

Conclusioni

Al termine di questa guida su Fineco, la nostra opinione è positiva ed è confortata anche dalle recensioni su Trustpilot. Con 48.000 recensioni, Fineco ha un punteggio di 4,8/5, eccellente. 

Dal nostro punto di vista, abbiamo apprezzato la dashboard di trading e i prodotti offerti, nonché la possibilità di avere una rendita passiva tramite il portafoglio remunerato. Bene anche la struttura delle commissioni, con tanti vantaggi per i giovani (conto under 30), e per chi fa trading (zero commissioni su molti asset). Peccato non poter testare la piattaforma Fineco X dal conto di trading. 

Dovendola paragonare ad altri broker, come XTB e Degiro, questi ci sono sembrati più semplici da usare e meno “cavillosi”. Ma del resto, Fineco è una banca e come tale agisce. Nulla da dire sulle commissioni: preferiamo Fineco alle concorrenti.

In definitiva, una piattaforma affidabile, forte di essere una banca e non solo un broker. Tuttavia, raccomandiamo come sempre di fare trading in modo responsabile, con piena conoscienza del mercato e consapevolezza delle proprie risorse finanziarie e senza mai investire più di quanto si è disposti a perdere. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!