Guida a Exodus Wallet: cos’è e come funziona

Tutorial sul wallet Exodus: come installarlo, configurarlo e utilizzarlo per gestire le proprie crypto.
Exodus wallet
Indice

Nel mondo delle criptovalute, Exodus Wallet emerge come una soluzione all’avanguardia per la gestione dei propri beni digitali. 

Questa guida si propone di accompagnarti passo dopo passo attraverso le funzionalità di Exodus, illustrandone l’installazione, l’uso quotidiano e le strategie per massimizzarne i benefici. 

Exodus si distingue per la sua interfaccia intuitiva, la sicurezza robusta e la compatibilità con un’ampia gamma di criptovalute, promettendo un’esperienza utente fluida e arricchente. 

Con insights pratici e consigli basati sull’uso effettivo, scoprirai uno strumento che aumenterà la tua sicurezza nel mondo crypto. 

Cos’è Exodus Wallet

Exodus Wallet si distingue come un wallet crypto self-custodial che supporta oltre 250 criptovalute, offrendo agli utenti pieno controllo e accesso ai loro fondi senza la necessità di creare un account. 

Un wallet crypto self-custodial permette agli utenti di gestire personalmente le proprie chiavi private, garantendo controllo totale e sicurezza sui propri asset crypto senza intermediari.

Operando direttamente sul dispositivo dell’utente, Exodus garantisce la sicurezza attraverso una frase segreta di recupero di 12 parole e chiavi private generate all’apertura del portafoglio. Questo approccio enfatizza l’importanza della custodia personale, rispecchiando il detto “Not your keys, not your coins” nel mondo delle criptovalute.

Exodus è disponibile in tre versioni: 

  • applicazione desktop, 
  • app mobile,
  • web 3 wallet. 

Con Exodus, gli utenti possono facilmente iniziare ad utilizzare il loro wallet, acquistare criptovalute o riceverle da altre piattaforme, mantenendo una totale privacy e sicurezza delle proprie transazioni e del proprio storico. 

Grazie alla sua interfaccia intuitiva e al supporto per una vasta gamma di criptovalute, Exodus rappresenta una soluzione ideale sia per i neofiti che per gli esperti del settore.

Come funziona Exodus

Ora esploreremo il funzionamento di Exodus Wallet. Approfondiremo ogni aspetto di Exodus, dalla configurazione iniziale del wallet alla gestione delle criptovalute. 

Come installare e configurare Exodus

Ecco come puoi installare Exodus Wallet sul tuo dispositivo preferito:

Wallet Exodus app:

  1. Cerca Exodus sull’App Store dal tuo dispositivo iOS o sul Google Play Store dal tuo dispositivo Android,
  2. Scarica e installa l’app,
  3. Dopo l’installazione, assicurati di fare il backup del tuo wallet con la tua frase segreta di recupero di 12 parole.

Versione Exodus Desktop:

  1. Scarica Exodus dal sito ufficiale,
  2. Esegui il file di installazione scaricato per installare l’applicazione sul desktop,
  3. Ricorda di fare il backup del tuo wallet dopo l’installazione.

Versione Exodus Web3 Wallet per Browser basati su Chrome:

  1. Scarica e installa Exodus Web3 Wallet dal sito ufficiale, selezionando “Install for Chrome and Brave”,
  2. Verrai reindirizzato al Chrome Web Store dove dovrai cliccare su “Add to Chrome” o “Add to Brave“, a seconda del browser che stai utilizzando,
  3. Potrebbe apparire un pop-up per confermare l’installazione. Clicca su “Add extension“,
  4. Una volta installato, puoi fissare il portafoglio Web3 alla tua barra delle applicazioni per un accesso rapido.

In ogni versione, è fondamentale fare il backup del tuo wallet utilizzando la frase segreta di recupero di 12 parole per garantire che tu abbia sempre accesso alle tue criptovalute, indipendentemente da eventuali problemi tecnici o perdita del dispositivo.

La frase segreta di recupero, spesso chiamata anche frase mnemonica o seed phrase o recovry phrase, è l’elemento più importante per la sicurezza e il ripristino dei wallet crypto. È composta da un insieme di parole, tipicamente 12, ma talvolta anche 18 o 24, che corrispondono a numeri. Questi numeri generano un numero intero detto seed che a sua volta genera tutte le chiavi private del tuo portafoglio.

Se il dispositivo sul quale è installato il wallet Exodus viene perso o rubato, l’unico modo per recuperare i tuoi fondi è attraverso questa frase segreta di recupero. Puoi ripristinare il tuo wallet su un altro dispositivo inserendo la frase segreta in un nuovo wallet.

La frase segreta di recupero è criptata e memorizzata sul dispositivo su cui installi Exodus; non viene memorizzata sui server di Exodus, né Exodus ha accesso ad essa. Questo significa che solo tu hai accesso alla tua frase segreta di recupero e alle chiavi private.

Per memorizzare e conservare in modo sicuro la seed phrase del tuo portafoglio Exodus sul desktop, segui questi passi:

  1. Accedi alle impostazioni cliccando sull’icona in alto a destra.
  2. Seleziona la scheda “Backup“.
  3. Crea una password forte, unica e segreta. Inseriscila, poi clicca su “Next“. 
  4. Reinserisci la password e clicca su “Next“.
  5. Conferma di comprendere i rischi legati alla condivisione della tua frase segreta e clicca su “View secret phrase“.
  6. Mostra la tua frase di recupero segreta, scrivila in ordine corretto e assicurati che sia scritta correttamente. Conserva la frase in un luogo sicuro a cui solo tu puoi accedere, poi clicca su “Done“. 
  7. Leggi attentamente la domanda di verifica, seleziona la risposta corretta e clicca su “Done“.
Secret Phrase Exodus

Ti consigliamo di scrivere la frase segreta di 12 parole su più fogli di carta e di conservare le copie in luoghi sicuri separati.

Sia che tu utilizzi l’app o l’estensione web, la procedura è abbastanza simile. 

Come ricevere e inviare criptovalute su Exodus

Ricevere Bitcoin e altre criptovalute con Exodus è un processo semplice e sicuro che ti permette di accettare pagamenti o trasferimenti in criptovaluta direttamente nel tuo wallet. 

Prima di iniziare, è essenziale verificare che la criptovaluta che intendi ricevere sia supportata da Exodus. È anche fondamentale assicurarsi di selezionare la rete corretta per ricevere la criptovaluta: un errore potrebbe rendere necessario un processo di recupero. Fatta questa premessa, ecco come fare per ricevere criptovalute su Exodus:

  1. Clicca sull’icona del portafoglio (“Wallet“).
  2. Seleziona la Rete (se applicabile): Se l’asset è supportato su più reti (ad es. Tether USDT), usa il menu a tendina per selezionare la rete corretta.
  3. Clicca su Ricevi (“Receive“)
  4. Utilizza il pulsante di copia per copiare l’indirizzo del tuo wallet e incollalo sulla piattaforma da cui intendi ricevere l’asset. Puoi anche scansionare il codice QR del tuo indirizzo se l’opzione è disponibile.
  5. Una volta inviati i fondi al tuo portafoglio Exodus, vedrai la transazione come “In ricezione” e “In attesa” finché non verrà confermata sulla blockchain. Dopo la conferma, i fondi saranno disponibili nel tuo wallet.
Ricevere crypto su Exodus

Anche inviare Bitcoin e altre criptovalute tramite Exodus è un processo altrettanto facile.

Ecco come fare:

  1. Apri il Wallet Exodus:
  2. Clicca sull’icona del portafoglio (“Wallet“).
  3. Seleziona la criptovalute che intendi inviare.
  4. Seleziona la rete (se applicabile):
  5. Inserisci l’indirizzo di destinazione: incolla l’indirizzo del destinatario nel campo previsto oppure scansiona un codice QR, se disponibile, per inserire automaticamente l’indirizzo di destinazione.
  6. Inserisci l’importo che desideri inviare. Puoi scegliere di inserire l’importo in criptovaluta o cliccare sulla valuta fiat per inserire un importo in valuta fiat. Poi clicca su “Invia“.
  7. Controlla i dettagli della transazione. Se tutto è corretto, conferma l’invio cliccando su “Invia“.
Inviare criptovalute su Exodus

La transazione potrebbe richiedere del tempo per essere confermata, a seconda della congestione della rete, prima di arrivare a destinazione.

Il processo appena descritto fa riferimento alla versione desktop di Exodus ma la versione mobile e Web3 Wallet è molto simile (al posto di Send e Receive potresti trovare delle icone a forma di freccia).

Come comprare e vendere criptovalute su Exodus

Exodus Wallet offre anche la possibilità di acquistare Bitcoin e altre criptovalute direttamente dall’applicazione, utilizzando valuta fiat (come EUR, USD, ecc.). L’acquisto avviene tramite fornitori di API fiat terzi integrati, facilitando un processo di acquisto fluido e sicuro.

Per acquistare Bitcoin e altre criptovalute utilizzando Exodus, puoi seguire una procedura relativamente semplice e diretta. Ecco come fare, prendendo a riferimento la versione desktop di Exodus:

  1. Apri Exodus Desktop.
  2. Clicca sull’icona “Buy & Sell“.
  3. Nella sezione Buy Crypto seleziona la valuta fiat con cui desideri pagare.
  4. Seleziona la criptovaluta che vuoi acquistare.
  5. Inserisci un importo o scegli tra le opzioni rapide ($100, $500, o Max).
  6. Scegli il tuo metodo di pagamento.
  7. Scegli un fornitore di API fiat terzo.
  8. Clicca su “Continue“.
  9. Prosegui l’acquisto sul sito del fornitore esterno. 
Comprare crypto su Exodus

Exodus integra diversi fornitori, tra cui MoonPay, Ramp e Sardine, ciascuno con le proprie guide e procedure. Generalmente, dopo aver completato l’ordine, le criptovalute acquistate dovrebbero arrivare nel tuo portafoglio Exodus entro 5-20 minuti, a seconda del traffico sulla rete.

Dalla sezione Sell Crypto è possibile vendere criptovalute, di nuovo tramite un fornitore esterno. La procedura è analoga e inversa a quella di acquisto e va ultimata sul sito del fornitore che procederà all’accredito della vendita sul metodo di pagamento scelto (solitamente il conto corrente bancario o su carta)

È importante ricordare che in caso di problemi in fase di acquisto o di vendita delle criptovalute su Exodus, non bisogna rivolgersi all’assistenza clienti di Exodus ma direttamente al fornitore di servizi. 

La procedura di acquisto e vendita di criptovalute descritta per Exodus Desktop vale anche per la versione app di Exodus e per il Web3 Wallet 

Swap

Lo swap di criptovalute è un processo che consente agli utenti di scambiare un tipo di criptovaluta con un altro direttamente all’interno di un wallet digitale, come Exodus, senza la necessità di passare attraverso un exchange tradizionale. 

Exodus offre una funzione di swap integrata con cui gli utenti possono facilmente scambiare una criptovaluta con un’altra all’interno dell’applicazione , sfruttando i tassi di cambio in tempo reale e minimizzando i passaggi necessari per effettuare lo scambio.

Ecco come fare swap con Exodus:

  1. Clicca sulla scheda “Swap” nell’applicazione di Exodus.
  2. Se stai utilizzando più portafogli, puoi mostrarli o nasconderli cliccando su “Mostra/Nascondi Portafogli”.
  3. Seleziona le criptovalute per lo swap dal menu a tendina.
  4. Se usi più portafogli puoi scegliere il wallet specifico per l’asset che desideri scambiare e per l’asset che desideri ricevere.
  5. Inserisci l’importo di criptovaluta che vuoi scambiare. Puoi digitare un valore in crypto o fiat, oppure utilizzare le opzioni “MIN”, “HALF”, o “ALL” per selezionare l’importo minimo, metà del tuo saldo, o tutto il tuo saldo.
  6. Dopo aver selezionato l’importo, controlla la commissione di rete per inviare il tuo asset allo swap.
  7. Conferma lo swap selezionando “Swap Now”.
  8. Non chiudere l’applicazione durante l’operazione che riporterà la dicitura “Starting Your Swap…” per evitare interruzioni nell’iniziazione dello swap.
  9. Quando vedi la schermata “Swap in Progress!”, non c’è più nulla da fare da parte tua. Puoi chiudere Exodus e aspettare che la tua nuova criptovaluta arrivi nel tuo portafoglio.

Earn

La funzione Earn di Exodus consente di guadagnare rendimenti passivi direttamente dal wallet, tramite lo staking crypto

Lo staking di criptovalute è un processo che prevede l’impegno delle tue criptovalute per supportare una rete blockchain e confermare le transazioni. Questo meccanismo è fondamentale per le blockchain Proof of Stake (PoS), che utilizzano lo staking come alternativa al modello Proof of Work (PoW) utilizzato da reti come Bitcoin. 

Lo staking, infatti, fa parte del meccanismo di consenso PoS e consente agli utenti di mettere le proprie criptovalute come garanzia per partecipare alle operazioni di rete come la convalida delle transazioni.

In cambio del “blocco” delle loro crypto, gli utenti ricevono ricompense sotto forma di ulteriori token di criptovaluta aggiuntivi aggiunti alle loro disponibilità.

Exodus supporta lo staking per diverse criptovalute, ognuna delle quali ha regole e procedure specifiche. 

Al momento della stesura di questa guida, su Exodus è disponibile lo staking per alcune tra le più importanti criptovalute, tra cui:

  • Ethereum (ETH)
  • Algorand (ALGO)
  • Cardano (ADA)
  • Cosmos (ATOM)
  • Poligono (MATIC)

Ogni blockchain PoS ha i propri requisiti di staking, compresi gli importi minimi di staking, i meccanismi di ricompensa e i periodi di blocco.

Per effettuare lo staking di criptovalute attraverso il wallet Exodus su desktop, segui questi passaggi:

  1. Apri il Wallet Exodus,
  2. Clicca sul tasto Rewards,
  3. Vedrai la lista delle criptovalute supportate con tanto di rendimenti (APY),
  4. Scegli la criptovalute che vuoi mettere in staking,
  5. Inserisci l’importo,
  6. Clicca su Stake.

Il processo da app mobile è molto simile, ma al posto del tasto Rewards è presente l’apposita funzione Staking

Una volta avviato lo staking, a seconda della criptovalute è possibile:

  • Fare unstaking, cioè ritirare la criptovaluta dallo staking semplicemente andando nell’apposita sezione e cliccando Unstake
  • Ottenere i rendimenti cliccando su Claim unstaked (nome criptovaluta)

In qualsiasi momento è possibile verificare i rendimenti. Invece, il periodo entro cui avere ricompense o ottenere le proprie criptovalute dopo l’unstaking, varia a seconda della blockchain. 

Come collegare Exodus alle dApp

Exodus Web3 Wallet è la soluzione ideale per esplorare il mondo delle dApp, le applicazioni decentralizzate. 

Le dApps sono applicazioni che funzionano su una blockchain e sono accessibili attraverso un wallet crypto. Queste applicazioni variano dai giochi alle piattaforme DeFi (Finanza Decentralizzata) e ai mercati di NFT (Non-Fungible Tokens). 

Per collegarsi ad una dApp tramite Exodus Web3 Wallet, ecco i passaggi da seguire: 

  1. Quando visiti un’applicazione Web3, cerca l’opzione per connettere il tuo wallet. Potresti vedere il logo di Exodus, e cliccare su “Connect”. 
  2. Se Exodus non appare nell’elenco dei wallet, puoi utilizzare la funzione “Prioritize Exodus” per procedere comunque alla connessione.
  3. Dopo aver cliccato su “Connect”, vi sarà chiesto di approvare la connessione dal wallet Exodus. 

È fondamentale connettersi solo con applicazioni di cui ti fidi per mantenere al sicuro i tuoi asset.

Exodus offre una funzione di “auto connessione” per applicazioni Web3 pre-approvate, consentendo di risparmiare tempo ogni volta che usi queste dApp.

Per una maggiore comodità, puoi abilitare l’approvazione automatica delle transazioni per specifiche connessioni, assicurandovi che il vostro wallet sia sbloccato per attivare questa funzione.

All’interno di Exodus, hai la possibilità di visualizzare, gestire e rimuovere le connessioni con le dApps o le applicazioni Web3 in qualsiasi momento, offrendoti in questo modo pieno controllo sulle attività nel mondo decentralizzato. 

Come importare un wallet esistente

Se hai cambiato dispositivo, avrai bisogno di importare il tuo wallet Exodus su un nuovo device. Per farlo dovrai utilizzare la recovery phrase generata la prima volta che hai installato Exodus. 

Per recuperare un wallet Exodus esistente utilizzando la frase segreta di recupero di 12 parole, segui questi passaggi:

  1. Scarica Exodus.
  2. Avvia l’app (da desktop o mobile) e clicca su “I have a wallet” o “Already have a wallet” nella schermata iniziale.
  3. Inserisci la frase segreta composta di 12 parole.
  4. Conferma il ripristino.
  5. Su dispositivi mobili, tocca “Continue & Restore”. Exodus si riavvierà e sincronizzerà i tuoi asset.

Il processo di ripristino può richiedere alcuni minuti, a seconda della cronologia del tuo wallet. Exodus ti avviserà una volta che il ripristino è completato con successo.

Ripristinando un wallet con una nuova frase di recupero, sovrascriverai il wallet corrente. Assicurati di avere la frase di recupero del wallet attuale prima di procedere.

Se dopo il ripristino il wallet appare vuoto, verifica di aver inserito correttamente la frase segreta. Un singolo errore può generare un wallet completamente diverso.

Proteggi il tuo wallet ripristinato impostando una password robusta.

Exodus è sicuro? 

Exodus è considerato sicuro poiché implementa numerose misure di sicurezza avanzate, tuttavia la sicurezza di un wallet non custodial come Exodus dipende soprattutto dalle precauzioni adottate dall’utente. 

In termini di sicurezza dell’applicazione, Exodus non conserva le tue chiavi private sui suoi server, garantendoti il pieno controllo delle tue chiavi e, conseguentemente, dei tuoi fondi. 

Exodus supporta anche l’integrazione con hardware wallet come Trezor, offrendo una protezione fisica aggiuntiva.

Come detto, tuttavia, la responsabilità della sicurezza del tuo wallet Exodus ricade in larga parte su di te. Segui questi consigli per proteggere le tue criptovalute:

  • Custodisci con cura la Recovery Phrase. La tua frase di recupero è fondamentale per accedere al tuo wallet. Dovresti annotarla su carta e conservarla in un posto sicuro. Evita di memorizzarla in forma digitale e non divulgarla a nessuno.
  • Imposta PIN complessi per il tuo wallet evitando date di nascita, ad esempio
  • Aggiorna regolarmente il software del tuo wallet e del dispositivo su cui lo utilizzi.
  • Stai attento al phishing e alle truffe: Exodus non ti richiederà mai la tua frase di recupero tramite email o messaggi.
  • Verifica sempre gli indirizzi di ricezione e di invio prima di procedere con le transazioni.
  • Tieniti aggiornato sulle novità relative alla sicurezza delle criptovalute.

Adottando queste precauzioni, puoi migliorare notevolmente la sicurezza del tuo wallet Exodus e proteggere i tuoi asset digitali.

Conclusioni

In conclusione, Exodus si rivela un ottimo wallet per gli utenti crypto. Grazie alla sua tripla versione, desktop, mobile e web3, Exodus si dimostra un wallet versatile. 

La sua facilità d’uso, il supporto a numerose criptovalute, la possibilità di ottenere rendimenti passivi tramite staking, danno a Exodus una marcia in più. 

In definitiva, Exodus è un wallet molto apprezzato e che vale la pena provare

*Le immagini a supporto di questa guida sono tratte dal supporto ufficiale di Exodus.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 747€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!