Yuga Labs sospende il progetto CryptoPunks dopo le reazioni della community

Un membro della comunità ha affermato che Yuga Labs ha ucciso i CryptoPunks con la nuova collezione Super Punk World, mentre un altro ha minacciato di vendere il proprio NFT punk.
CryptoPunks
Indice

L’amministratore delegato di Yuga Labs, Greg Solano, ha annunciato che la società di token non fungibili (NFT) “non toccherà più” il progetto CryptoPunks in seguito alle reazioni della comunità al suo nuovo progetto Super Punk World.

Il 20 maggio, l’account ufficiale dei CryptoPunks ha annunciato una nuova collezione di NFT chiamata Super Punk World. La collezione presentava 500 pezzi di sculture 3D ibridate, che venivano descritte come un’offuscamento dei confini di razza e di genere.

I pezzi sono stati creati dalla pittrice newyorkese Nina Abney e miravano a rendere omaggio “alle radici irriverenti e pre-internettiane del progetto CryptoPunks”.

Nonostante gli obiettivi, la collezione è stata criticata da diversi membri della comunità crypto per il suo carattere “wok”. Un membro della comunità ha affermato che Yuga Labs ha ucciso CryptoPunks con questa mossa. “Se sei sveglio, sei al verde. Yuga ha ucciso i punk oggi”.

Nel frattempo, mentre un altro individuo minacciava di vendere il proprio CryptoPunk NFT, un influencer pseudonimo di nome Greg ha chiesto sarcasticamente se l’account fosse stato violato. Inoltre, un trader di NFT scontento ha esortato la comunità a bloccare Yuga Labs e ad andare avanti.

In risposta alle reazioni, Solano ha pubblicato una dichiarazione su X in cui spiega che il team intendeva collaborare con artisti di fama mondiale come Abney per collegare il Web3 al mondo dell’arte tradizionale.

Il dirigente di Yuga Labs ha anche condiviso l’intenzione di far arrivare la collezione di Abney a coloro che già sostengono il suo lavoro nello spazio. Ciò significa che potrebbe essere distribuita ai possessori di SuperCoolWorld.

Per quanto riguarda la collezione dei CryptoPunks, l’amministratore delegato di Yuga Labs ha dichiarato che non la toccherà più. Solano ha scritto:

“E i punk? Yuga non toccherà più i punk. Saranno solo decentralizzati e conservati sulla blockchain”.

Il dirigente ha dichiarato che Yuga intende sostenere musei e istituzioni nell’acquisizione di NFT CryptoPunk e nell’educare il proprio pubblico alla collezione.

Nonostante la flessione dei volumi di scambio di NFT, la collezione CryptoPunks ha visto una ripresa a marzo, quando due transazioni hanno battuto i record di vendita per la collezione NFT.

Il 4 marzo, un raro CryptoPunk alieno ha ottenuto il secondo prezzo di vendita più alto di sempre per un punk quando è stato venduto per 4.500 Ether, per un valore di circa 16 milioni di dollari al momento della transazione.

Tuttavia, il record è stato rapidamente superato il 20 marzo, quando un altro pezzo di CryptoPunk è stato venduto per 4.850 ETH, per un valore di circa 16,4 milioni di dollari al momento della vendita.

Fonte: Cointelegraph

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!