I volumi degli ETF spot su Bitcoin hanno raggiunto 1,8 miliardi di dollari nel terzo giorno di negoziazione

Gli ETF spot su Bitcoin hanno registrato volumi di trading combinati di circa 10 miliardi di dollari nei loro primi tre giorni sul mercato.
Volumi ETF Spot Bitcoin
Indice

Gli ETF spot su Bitcoin hanno registrato volumi di trading di circa 10 miliardi di dollari nei loro primi tre giorni sul mercato, con i fondi di Grayscale Investments e BlackRock che continuano a guidare i concorrenti in questa categoria.

L’ETF Bitcoin Trust (GBTC) di Grayscale, appena convertito, ha registrato martedì volumi di trading pari a circa 25 milioni di azioni, o 970 milioni di dollari, come ha rilevato un’analisi di Blockworks dei dati di Yahoo Finance.

Questo dopo che i volumi di GBTC sono stati di circa 2,3 miliardi di dollari e 1,8 miliardi di dollari rispettivamente giovedì e venerdì.

Gli alti volumi di trading per GBTC non hanno significato un afflusso netto di fondi. La scorsa settimana ha registrato un deflusso netto di 579 milioni di dollari, come evidenziato in un rapporto di CoinShares pubblicato lunedì. Recentemente, GBTC si è convertito in un formato ETF. Sebbene sia stato convertito di recente in un ETF, il trust è stato lanciato nel 2013 e ha circa 27 miliardi di dollari di asset in gestione.

Gli osservatori del segmento hanno detto a Blockworks la scorsa settimana che si aspettano che GBTC veda dei deflussi nel tempo, in parte a causa della sua commissione elevata rispetto ai concorrenti, pari all’1,5%.

L’iShares Bitcoin Trust (IBIT) di BlackRock ha visto volumi di scambio pari a quasi 15 milioni di azioni, ovvero circa 370 milioni di dollari, martedì. Nel frattempo, sono state scambiate circa 8,2 milioni di azioni del Fidelity Wise Origin Bitcoin Fund (FBTC), per un valore di circa 310 milioni di dollari.

L’analista di Bloomberg Intelligence Eric Balchunas ha affermato in un post su X che IBIT di BlackRock è in procinto di essere il fondo “con più probabilità di superare GBTC come re della liquidità”.

Gli osservatori del settore hanno etichettato la liquidità – spread bid-ask più stretti e capacità di effettuare grandi scambi senza un forte impatto sul prezzo – come un fattore chiave che alcuni investitori valuterebbero al momento di decidere quale ETF di bitcoin spot acquistare.

L’ETF spot su Bitcoin di Ark Invest e 21Shares, così come quello della società rivale Bitwise, hanno registrato martedì volumi di trading di circa 124 milioni di dollari e 52 milioni di dollari, rispettivamente.

Altre offerte simili di Invesco, VanEck, Franklin Templeton, Valkyrie e WisdomTree hanno registrato volumi pari o inferiori a 10 milioni di dollari.

Bitwise ha inizialmente guidato i flussi netti per gli ETF Bitcoin spot. Tuttavia, BlackRock e Fidelity, giganti della finanza tradizionale, hanno superato l’azienda focalizzata sulle criptovalute dopo il secondo giorno, come indicato dai dati di Bloomberg Intelligence.

Il Presidente di 21Shares, Ophelia Snyder, ha dichiarato a Blockworks che i volumi di trading iniziali riflettono la domanda repressa, e che si aspetta “una seconda ondata di attività nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, quando questo diventerà più mainstream”.

Ma concentrarsi sui flussi a breve termine in questi fondi è “follemente miope e in gran parte non è il punto”, ha aggiunto.

“Si svilupperà nel tempo”, ha detto Snyder. “Quindi penso che la visione a breve termine sia un errore”.

Fonte: Blockworks

HOT TOPIC

Articoli correlati

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!