I venditori allo scoperto di Bitcoin hanno perso 161 milioni di dollari mentre Bitcoin sorprende con un rally dell’11%

La massiccia impennata del Bitcoin ha visto liquidare oltre 268 milioni di dollari di vendite allo scoperto in tutto il mercato delle criptovalute.
Liquidazioni Bitcoin
Indice

I venditori allo scoperto di Bitcoin stanno accumulando milioni di perdite dopo che Bitcoin è schizzato verso l’alto di quasi l’11% per toccare brevemente un nuovo massimo annuale di 57.000 dollari.

Secondo i dati della piattaforma di dati crypto CoinGlass, nelle ultime 24 ore sono stati liquidati oltre 161 milioni di dollari di short sul BTC. Ai trader che cercano di ottenere un’esposizione short su Ether non è andata molto meglio, con liquidazioni che hanno raggiunto quasi 44 milioni di dollari nello stesso arco di tempo. Più di 268 milioni di dollari di posizioni short sono stati liquidati quando Bitcoin ha toccato brevemente i 57.000 dollari.

In totale sono stati liquidati più di 270 milioni di dollari di posizioni short mentre il mercato saliva.

Nelle ultime 24 ore sono state liquidate posizioni short per oltre 270 milioni di dollari. Fonte: CoinGlass
Nelle ultime 24 ore sono state liquidate posizioni short per oltre 270 milioni di dollari. Fonte: CoinGlass

Il mercato in generale è stato guidato da una massiccia impennata del prezzo del Bitcoin, che è salito del 10,8% da $51.471 a $57.035 in meno di 24 ore, secondo i dati di TradingView. Da allora iBitcoin si è raffreddato e passa di mano a 56.000 dollari, anche se nell’ultimo mese ha registrato un aumento del 32%.

In una dichiarazione rilasciata a Cointelegraph, Pav Hundal, analista capo di Swyftx, ha descritto il mercato delle criptovalute come “in fiamme in questo momento”.

“Siamo a volumi medi di scambi per persona nel settore retail che abbiamo visto l’ultima volta al culmine dell’ultima corsa al rialzo nel novembre 2021, inoltre la pressione di acquisto istituzionale è immensa”, ha affermato.

Hundal, come molti altri, ha guardato ai significativi volumi di capitale istituzionale che stanno affluendo nei fondi negoziati in borsa (ETF) di Bitcoin recentemente approvati negli Stati Uniti.

Gli afflussi netti nei 10 ETF Bitcoin hanno raggiunto i 515 milioni di dollari il 26 febbraio, uno dei giorni di afflussi più alti mai registrati da quando gli ETF sono stati approvati l’11 gennaio, secondo i dati di Farside.

Gli ETF Bitcoin hanno registrato 515 milioni di dollari di afflussi giornalieri il 26 febbraio. Fonte: Farside Investors
Gli ETF Bitcoin hanno registrato 515 milioni di dollari di afflussi giornalieri il 26 febbraio. Fonte: Farside Investors

“Gli Exchange Traded Funds da soli stanno cannibalizzando quasi un quarto del Bitcoin attualmente prodotto dalla rete”, ha aggiunto Hundal.

Hundal non è l’unico ad essere entusiasta del prezzo del Bitcoin: diversi opinionisti di mercato si sono espressi a favore dell’asset sulla piattaforma di social media X.

Tyler Winklevoss, co-fondatore della borsa di criptovalute Gemini, con sede negli Stati Uniti, ha detto in sintesi: “Siamo tornati!”, mentre Dan Held, un toro dichiarato di BTC, ha affermato che l’azione dei prezzi di oggi segna “l’inizio della corsa del toro del Bitcoin”.

Fonte: Cointelegraph

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!