Trump promette di liberare il fondatore di Silk Road e di porre fine alla crociata di Biden

Donald Trump corteggia gli elettori pro-crypto con la promessa di graziare il fondatore di Silk Road, Ross Ulbricht.
Donald Trump
Indice

Donald Trump sta facendo di tutto per proporsi agli elettori come il candidato “pro-crypto”. Nonostante i fischi e gli insulti che ha rivolto sabato sera agli elettori libertari, l’ex presidente e attuale candidato repubblicano non ha perso l’occasione di corteggiare i libertari pro-crypto, arrivando persino a promettere di graziare il fondatore di Silk Road, Ross Ulbricht.

Trump promette di riportare a casa il fondatore di Silk Road

Se voterete per me, il primo giorno commuterò la pena di Ross Ulbricht in una pena scontata”, ha promesso Trump durante il suo discorso alla Libertarian National Convention di Washington, D.C. “Ha già scontato 11 anni, lo riporteremo a casa”.

Ulbricht, oggi 40enne, sta scontando l’ergastolo per aver gestito Silk Road, uno dei più grandi mercati di droghe illegali e strumenti per hacker. La piattaforma ha acquisito notorietà per aver permesso ai clienti di pagare con criptovalute, come Bitcoin.

Il discorso dell’ex presidente riflette il suo tentativo di ampliare il proprio sostegno prima delle elezioni di novembre. Il miliardario ha fatto appello ai libertari per ottenere il loro sostegno, offrendo di nominare membri del partito nel suo gabinetto e in altre posizioni amministrative di alto livello.

Giurare di commutare la pena di Ulbricht potrebbe aumentare significativamente la posizione di Trump presso i comitati d’azione politica a favore delle criptovalute e fargli guadagnare molti punti. Questo è particolarmente vero tra i membri del partito libertario, che vedono il fondatore di Silk Road come un martire. L’entusiasmo suscitato dal discorso di Trump è stato evidente nel coro di minuti di “Free Ross” che ha risuonato in tutta la sala.

Oltre a liberare Ulbricht, Trump ha anche giurato di abbracciare politiche a favore delle criptovalute e di annullare l’operato del presidente Biden.

Trump si impegna a porre fine alla crociata anti-crypto di Biden

L’ex presidente ha giurato di fermare “la crociata di Joe Biden per schiacciare la crypto” e di garantire che il futuro delle crypto non venga spinto all’estero. Leggendo dal teleprompter, Trump ha anche promesso di sostenere il diritto all’autocustodia e di impedire lo sviluppo di una CBDC.

Ai cinquanta milioni di possessori di criptovalute della nazione, dico questo: con il vostro voto, terrò Elizabeth Warren e i suoi scagnozzi lontani dai vostri Bitcoin”, ha dichiarato Trump.

Trump sta abbracciando la rivoluzione delle criptovalute con gusto, soprattutto ora che significa superare il suo principale rivale, il presidente Biden. Ultimamente il candidato repubblicano ha accolto a braccia aperte l’industria delle criptovalute, arrivando persino ad accettare donazioni per la campagna elettorale in varie criptovalute, tra cui le monete meme come Doge e SHIB.

Il ritrovato sostegno di Trump alle criptovalute arriva in un momento particolarmente interessante, in quanto l’attuale amministrazione si trova ad affrontare un esame del suo approccio normativo.

Perché questo è importante

Le politiche sulle criptovalute saranno un fattore decisivo nelle elezioni del 2024. L’impegno di Trump a liberare Ulbricht, unito al suo appoggio alle leggi a favore delle criptovalute, potrebbe fargli guadagnare un sostegno significativo da parte delle istituzioni e delle società di criptovalute del Paese. La sua posizione potrebbe essere il vantaggio di cui ha bisogno per raccogliere una nuova ondata di sostenitori e guadagnare trazione nella corsa.

Fonte: DailyCoin

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!