Tron svilupperà trasferimenti senza gas per le stablecoin nel quarto trimestre

Secondo il fondatore di Tron, Justin Sun, il meccanismo consentirebbe alle stesse stablecoin di coprire il costo del trasferimento.
Indice

Justin Sun, fondatore di Tron, ha annunciato il 6 luglio in un post su X che il suo team sta lavorando per abilitare i trasferimenti di stablecoin peer-to-peer (P2P) senza utilizzo di gas.

Nel suo post Sun ha osservato che ciò significherebbe che i trasferimenti di stablecoin “possono essere effettuati senza pagare alcun token gas, con le commissioni interamente coperte dalle stesse stablecoin“. Tuttavia non ha spiegato come funzionerebbe il meccanismo.

Sun ha inoltre aggiunto che la funzione verrà implementata sulla prima blockchain di Tron, seguita dal supporto per Ethereum e per tutte le reti compatibili con Ethereum Virtual Machine (EVM). Secondo quanto affermato il team di Tron spera di poterla lanciare nel quarto trimestre del 2024.

Inoltre i trasferimenti di stablecoin senza gas potrebbero incrementarne l’adozione di massa:

“Credo che servizi simili faciliteranno notevolmente le grandi aziende nell’implementazione di servizi di stablecoin sulla blockchain, portando l’adozione di massa della blockchain a un nuovo livello”.

La società di analisi blockchain Artemis ha osservato il 27 giugno, in un suo post su X, che Tron ha assistito a una “crescita costante” in tutte le metriche delle stablecoin, con la sua offerta che ha raggiunto il massimo storico di 60 miliardi di dollari.

La società ha aggiunto che anche gli indirizzi che usano stablecoin su Tron hanno raggiunto un massimo storico.

La rete è leader anche per quanto riguarda i trasferimenti peer-to-peer e questi sono due o tre volte superiori a quelli di Ethereum.

Secondo quanto emerso dai dati di Artemis “Tron sta facilitando più pagamenti e trasferimenti di denaro rispetto all’attività DeFi“.

La nuova innovazione di Tron su questi trasferimenti di stablecoin senza gas potrebbe emergere come contendente per PYUSD emessa da PayPal. La società di pagamenti, infatti, permette ad alcuni utenti USA di trasferire gratuitamente le proprie stablecoin oltre confine.

Un altro potenziale contendente potrebbe essere USD Coin di Circle, la seconda stablecoin più grande dopo Tether. I trasferimenti in USDC avvengono senza gas sulla blockchain base di livello 2 di Ethereum, sviluppata da Circle, utilizzando il portafoglio Coinbase.

Tron sta anche valutando di sviluppare una rete Bitcoin layer 2 che supporterebbe una versione wrappata di Tether. L’innovazione, se sviluppata, potrebbe aprire un varco per milioni di dollari in entrata nell’ecosistema Bitcoin.

L’annuncio di Sun arriva dopo che Circle e Binance hanno interrotto il supporto per USDC sulla rete Tron.

Fonte: Cryptoslate

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!