Terraform Labs accetta di pagare alla SEC 4,5 miliardi di dollari per il caso di frode

Terraform Labs e la SEC hanno trovato un accordo dove la società di criptovalute ha accettato di pagare una multa da 4,5 miliardi di dollari.
Indice

Terraform Labs, la società di criptovalute responsabile dell’implosione di TerraLuna e TerraUSD, ha raggiunto un accordo da 4,47 miliardi di dollari con la Securieties and Exchange Commission (SEC). La multa riguarda la sua stablecoin algoritmica che è crollata drasticamente nel 2022.

Secondo l’accordo, a Terraform Labs e al suo ex-CEO Do Kwon sarebbe vietato commerciare in criptovalute, inclusi tutti i token negli ecosistemi TERRA. La SEC, inoltre, ha vietato a Kwon di lavorare come funzionario o direttore di una società pubblica.

SEC dà l’esempio con Terraform Labs

Nei 4,47 miliardi di dollari sono inclusi i circa 3,75 miliardi di sgravio, oltre 460 milioni di dollari di interessi di mora e 420 milioni di dollari di sanzione civile.

Secondo l’accordo proposto, Kwon pagherà 200 milioni di dollari alla proprietà fallimentare di Terraform per la distribuzione agli investitori interessati. La società ha dichiarato fallimento all’inizio di quest’anno.

Durante la presentazione di mercoledì, la SEC ha dichiarato:

“La proposta di sentenza consensuale affronta l’entità di questa frode imponendo significativi rimedi riparativi, punitivi e deterrenti, inclusa una sentenza multimiliardaria contro gli imputati”.

Secondo la SEC, tra aprile 2018 e maggio 2022, Terraform e Kwon, con sede a Singapore, hanno raccolto miliardi scambiando titoli digitali interconnessi, molti dei quali non debitamente registrati presso le autorità di regolamentazione. Tra le risorse digitali c’era TerraUSD, inventata dallo stesso Kwon.

Sanzione pesante per aiutare le vittime a riprendersi velocemente

All’inizio di quest’anno Kwon e Terraform sono stati ritenuti responsabili di “aver orchestrato intenzionalmente e incautamente una delle più grandi frodi finanziarie nella storia degli Stati Uniti“.

La SEC ha affermato che le sanzioni rientrano nei limiti di legge e che “invieranno un chiaro messaggio deterrente a coloro che potrebbero prendere in considerazione simili schemi fraudolenti“.

Le sanzioni contribuiranno inoltre a garantire una ripresa significativa e rapida per gli investitori che hanno perso fondi nel crollo da 40 miliardi dei token digitali TerraUSD nel 2022.

Gli avvocati della SEC, inoltre, hanno presentato una lettera alla Corte sollecitando il giudice di New York, Jed Rakoff del distretto meridionale di New York, ad approvare l’accordo transattivo.

Se approvata, la sentenza proposta invierà un inequivocabile messaggio deterrente non solo a coloro che si impegnano in una condotta sfrontata, ma anche a tutti coloro che cercano di eludere i requisiti delle leggi federali sui titoli” ha affermato la SEC.

Il crollo di TerraUSD e del relativo token LUNA nel 2022 ha scioccato il mondo delle criptovalute.

Fonte: Cryptopolitan

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!