Allarme shock sulla supply di BTC: Restano”9 mesi” di offerta di Bitcoin sugli exchange

Secondo Bybit le riserve di BTC sugli exchange potrebbero terminare in poco tempo.
Bitcoin exchange
Indice

Bybit, uno dei principali exchange di criptovalute al mondo, avverte di un possibile shock di offerta per Bitcoin (BTC). L’allarme arriva tra le grandi aspettative legate all’halving di Bitcoin e la diminuzione record dell’offerta di BTC sugli exchange.

Il 15 aprile, Bybit ha pubblicato un report che fa affermazioni importanti sull’offerta disponibile di Bitcoin nel mercato delle criptovalute. Secondo il team di ricerca della società, i 2 milioni di BTC presenti nelle riserve di scambio dureranno solo per altri nove mesi.

Riserve di Bitcoin sugli exchange
Riserve di Bitcoin sugli exchange. Fonte: CryptoQuant/Bybit

Per questo risultato, Bybit ipotizza un afflusso giornaliero di 500 milioni di dollari agli ETF Bitcoin Spot. Ciò comporterebbe ipoteticamente un deflusso di 7.142 BTC dagli exchange, che si concluderebbe entro i 9 mesi previsti.

Inoltre, la società sottolinea gli effetti dell’halving del Bitcoin sull’offerta di nuova emissione della prima criptovaluta. A questo proposito, il dimezzamento della sovvenzione dei blocchi potrebbe diminuire l’afflusso di riserve da parte dei miner di Bitcoin, alimentando un potenziale shock dell’offerta.

Sono rimasti riserve di BTC solo per 9 mesi sugli exchange?

Tuttavia, i miner di Bitcoin non sono l’unica fonte di approvvigionamento per gli afflussi di BTC nelle riserve degli exchange. La criptovaluta ha attualmente 19,68 milioni di BTC già in circolazione, detenuti da investitori, trader, utenti e istituzioni.

La maggior parte di queste unità è detenuta in forma liquida, il che significa che può diventare un flusso di approvvigionamento per le piattaforme in qualsiasi momento.

Di solito, il libero mercato si muove per trovare un equilibrio tra le dinamiche della domanda e dell’offerta. Bitcoin viene richiesto e fornito continuamente da una varietà di entità con obiettivi e strategie di gestione diversi.

Una diminuzione dell’offerta a fronte di un aumento della domanda può causare un aumento dei prezzi. Nel frattempo, un prezzo in aumento può incoraggiare i trader e gli investitori a realizzare profitti e a depositare presso gli exchange per vendere.

Come si osserva nel grafico, le riserve degli exchange si sono mantenute tra i 2 e i 3 milioni di BTC dall’aprile 2021, per oltre tre anni.

In conclusione, l’halvng di Bitcoin potrebbe potenzialmente intensificare l’attuale tendenza al ribasso delle riserve degli exchange, con un impatto positivo sul suo prezzo. Tuttavia, l’azione positiva dei prezzi bilancia lo shock dell’offerta suggerito con un nuovo afflusso, a seguito del potenziale aumento dell’interesse degli investitori a vendere e realizzare profitti.

Nonostante lo studio preveda che rimangano solo nove mesi di riserve di Bitcoin negli exchange, le dinamiche organiche del mercato potrebbero impedire che ciò accada.

Fonte: Finbold

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!