La SEC chiede a Ripple documenti chiave nella battaglia legale in corso

La battaglia legale tra la SEC e Ripple nasce dall'accusa della SEC di aver effettuato vendite di titoli non registrati, in particolare attraverso le vendite istituzionali di XRP.
XRP SEC
Indice

In un recente deposito datato 11 gennaio 2024, la Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense ha richiesto documenti specifici a Ripple Labs Inc nell’ambito del procedimento legale in corso tra l’ente regolatore e la società di pagamenti blockchain.

Le richieste di documenti e gli interrogatori della SEC

Le due principali categorie di documenti delineate nel dossier della SEC includono i bilanci di Ripple e i contratti che regolano le vendite istituzionali di XRP. La SEC ha chiesto a Ripple di fornire i bilanci certificati per gli anni 2022 e 2023, nonché i bilanci trimestrali per il 2023.

Come evidenziato nel documento, queste informazioni sono fondamentali per valutare l’attuale condizione finanziaria di Ripple, un fattore considerato per determinare l’ammontare delle sanzioni civili e delle potenziali ingiunzioni.

Inoltre, la SEC sta obbligando Ripple a produrre i contratti relativi alle vendite istituzionali di XRP avvenute dopo la denuncia originale della SEC. Il giudice Analisa Torres aveva precedentemente identificato le vendite istituzionali come vendite e offerte di titoli non registrati nel periodo precedente alla denuncia. La comprensione dei termini di questi contratti è essenziale per valutare la natura della condotta di Ripple dopo la denuncia.

Inoltre, la SEC ha chiesto a Ripple di rispondere a un singolo interrogatorio. L’interrogatorio chiede dettagli sulla quantità di denaro che Ripple ha ricavato dalle vendite istituzionali di XRP dopo la presentazione della denuncia della SEC, ma solo per gli accordi stipulati prima della denuncia.

La SEC ha giustificato la richiesta di questi documenti sottolineando la loro importanza per il processo decisionale del tribunale. I documenti sono considerati fondamentali per valutare la condotta di Ripple dopo essere stata ritenuta responsabile della violazione della Sezione 5 del Securities Act.

La SEC sostiene che queste informazioni sono essenziali per valutare la probabilità di violazioni future e per definire le sanzioni e i provvedimenti adeguati. In particolare, Ripple potrebbe dover pagare sanzioni relative alle vendite istituzionali di XRP.

Ripple e la SEC: Contesto legale e sviluppi recenti

La battaglia legale tra la SEC e Ripple nasce dall’accusa della SEC di aver effettuato vendite di titoli non registrati, in particolare attraverso le vendite istituzionali di XRP.

Nel luglio 2023, il giudice Torres ha emesso una sentenza parzialmente favorevole a Ripple, affermando che alcune vendite, comprese quelle programmatiche e di scambio, non sono state considerate offerte di titoli. Tuttavia, la sentenza ha anche evidenziato che Ripple ha violato la Sezione 5 vendendo circa 729 milioni di dollari in XRP attraverso vendite istituzionali.

Di conseguenza, il giudice Torres ha comunicato la data prevista per il processo con giuria nel tentativo di chiudere il caso. Secondo un precedente report di Coinspeaker, il processo con giuria per il caso SEC contro Ripple è stato fissato per il secondo trimestre del 2024.

Tuttavia, il caso ha visto un notevole sviluppo nell’ottobre 2023, quando la SEC ha ritirato le accuse contro due dirigenti di Ripple, tra cui l’amministratore delegato Brad Garlinghouse e il fondatore della società Chris Larsen. Inoltre, la questione si è conclusa in gran parte nel dicembre 2023, quando il giudice Torres ha emesso un giudizio sommario su alcune questioni rimanenti.

Fonte: Coinspeaker

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!