La SEC afferma che Justin Sun ha “viaggiato molto” negli Stati Uniti, dando adito alla causa legale

La SEC ha presentato una modifica della causa contro Justin Sun dopo che il mese scorso il fondatore di Tron aveva chiesto di respingere la causa, sostenendo che l'autorità di vigilanza non aveva giurisdizione.
Justin Sun
Indice

La Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha modificato la sua causa contro il fondatore di Tron, Justin Sun, sostenendo che questi ha “viaggiato molto” nel Paese e che quindi è competente.

L’autorità di vigilanza sostiene di avere “giurisdizione personale” su Sun, Tron e altre due aziende da lui controllate, in quanto “hanno intrapreso intenzionalmente azioni negli Stati Uniti e dirette verso gli Stati Uniti”, ha scritto in una denuncia emendata presentata il 17 aprile a un tribunale federale di Manhattan.

Sun ha trascorso un totale di oltre 380 giorni negli Stati Uniti tra il 2017 e il 2019 per viaggi d’affari a New York, Boston e San Francisco, secondo la SEC.

I viaggi sarebbero stati effettuati per conto della Tron Foundation, della BitTorrent Foundation e di Rainberry, tutte indicate nella causa come “alter ego” di Sun.

La SEC ha ribadito le accuse contenute nella causa originale del mese scorso, secondo cui Sun e le sue aziende avrebbero venduto titoli non registrati attraverso token Tron e BitTorrent e che Sun si è impegnato in un “wash trading manipolativo”.

La SEC ha affermato che TRX e BTT sono stati promossi, offerti e venduti a “consumatori e investitori situati negli Stati Uniti”.

Ha aggiunto che “Sun ha viaggiato molto negli Stati Uniti durante il periodo in cui TRX e BTT sono stati promossi, offerti e venduti”.

Estratto in evidenza della causa emendata della SEC contro Justin Sun
Estratto in evidenza della causa emendata della SEC contro Justin Sun. Fonte: CourtListener

La SEC sostiene inoltre che le presunte transazioni di TRX da parte di Sun sono avvenute sull’exchange di criptovalute Bittrex, con sede a Seattle.

A fine marzo Sun, cittadino grenadiano di origine cinese, ha chiesto di archiviare la causa, sostenendo che la SEC ha applicato le leggi sulla sicurezza degli Stati Uniti a una “condotta prevalentemente straniera” e non aveva giurisdizione su di lui o sulla Tron Foundation con sede a Singapore.

Ha affermato che i token TRX e BTT sono stati venduti “interamente all’estero” e che le vendite hanno preso provvedimenti per evitare il mercato statunitense; ha aggiunto che la SEC non ha affermato che i token “sono stati offerti o venduti inizialmente a residenti negli Stati Uniti“.

Gli avvocati di Sun non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Fonte: Cointelegraph

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!