La SEC fa causa a Consensys

La SEC ha intentato una causa legale contro Consensys accusandolo di aver venduto securities non registrate.
Indice

La Securities and Exchange Commission (SEC) ha intentato una causa contro Consensys Software, sostenendo che la società non si è registrata come broker e ha venduto securities non registrate. La causa prende di mira principalmente MetaMask, la popolare interfaccia software di Consensys.

Consensys non è stata sorpresa da questa mossa, affermando che “si aspettavano pienamente” che la SEC richiedesse a MetaMask di registrarsi come intermediario di valori mobiliari

Un portavoce di Consensys ha affermato che la SEC sta perseguendo un’agenda anti-criptovalute attraverso azioni di applicazione incoerenti, tentando di espandere ingiustamente la propria giurisdizione. 

L’azienda è fiduciosa che la SEC non abbia l’autorità per regolamentare le interfacce software come MetaMask e intende difendere la propria posizione in Texas.

La causa della SEC si concentra su MetaMask Swaps, accusandola di aver mediato oltre 36 milioni di transazioni in criptovalute, di cui almeno 5 milioni riguardanti securities in criptovalute dal 2020. 

L’autorità di regolamentazione sostiene che Consensys opera come broker non registrato presentandosi come una piattaforma per transazioni in criptovalute, consigliando scambi, gestendo asset dei clienti e ricevendo commissioni basate sulle transazioni. La SEC sostiene che Consensys ha raccolto oltre 250 milioni di dollari in commissioni tramite queste attività.

Inoltre, la SEC prende di mira i servizi di staking di Consensys. L’agenzia sostiene che MetaMask Staking è stato sviluppato per offrire contratti di investimento per Lido e Rocket Pool, che la SEC classifica come titoli non registrati. 

La SEC sostiene che le azioni di Consensys violano le leggi federali sulle securities poiché non forniscono le necessarie dichiarazioni di registrazione, che aiutano gli investitori a prendere decisioni informate.

Le accuse della SEC rispecchiano quelle contenute nella sua notifica Wells a Consensys all’inizio di quest’anno. Consensys aveva precedentemente dichiarato che la SEC aveva avvisato di una potenziale azione legale contro MetaMask Swaps. Questa causa fa parte di un modello più ampio di applicazione della SEC contro le principali società di criptovalute.

L’estate scorsa, la SEC ha fatto causa a Coinbase e Binance, accusandoli di offrire securities non registrate e di operare come broker e exchange non registrati

L’ente regolatore ha anche preso di mira il servizio di staking di Coinbase, con il giudice Katherine Polk Failla che ha stabilito che la SEC aveva sufficientemente affermato che lo Staking Program di Coinbase era un contratto di investimento.

Consensys sostiene che le azioni della SEC rappresentano una minaccia all’innovazione nello spazio Web3. L’azienda insiste che il suo software non dovrebbe essere regolamentato dalla SEC e intende difendere vigorosamente le sue pratiche.

Gli stakeholder del settore stanno monitorando attentamente il caso, preoccupati per i suoi potenziali effetti sull’innovazione e sul futuro della finanza decentralizzata.

In conclusione, la causa della SEC contro Consensys evidenzia le tensioni normative in corso nel settore delle criptovalute. Questo caso sottolinea le sfide della navigazione dei quadri giuridici in un panorama tecnologico in rapida evoluzione. 

Fonte: Coinpaprika

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!