Sam Bankman-Fried presenta ricorso in appello contro la sentenza di condanna

SBF contesta ufficialmente la sentenza a 25 anni di carcere.
Sam Bankman-fried appello
Indice

Sam Bankman-Fried, fondatore dell’ormai defunto exchange di criptovalute FTX, ha presentato ricorso contro la sua condanna a 25 anni di carcere.

Sam Bankman-Fried presenta ricorso in appello

Il giorno 11 aprile, attraverso i suoi avvocati, Sam Bankman-Fried ha ufficialmente contestato la sentenza emanata il 28 marzo dal giudice Lewis Kaplan del Tribunale Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Sud di New York. Durante il processo, il giudice Kaplan ha evidenziato la gravità delle azioni di SBF, sottolineando in particolare la pericolosità delle sue azioni e la mancanza di rimorso mostrata durante le udienze. 

Nei documenti per la richiesta di appello, Sam Bankman-Fried ha espresso frustrazione e rimorso, ammettendo le sue responsabilità e il desiderio di riparare ai danni causati. Ha inoltre sollevato questioni riguardanti l’equità del processo, sostenendo che la difesa è stata ostacolata dall’impossibilità di accedere a documenti chiave e di presentare testimoni che avrebbero avuto un ruolo incisivo.

Una storica sentenza

La sentenza di 25 anni, benché severa, è inferiore ai 110 anni massimi che Bankman-Fried avrebbe potuto ricevere per i sette capi di accusa di frode, riciclaggio di denaro e cospirazione. La difesa ha chiesto una pena ridotta di 6,5 anni, citando il contributo di Bankman-Fried alla società e la sua capacità di fare ammenda, mentre il governo ha richiesto tra i 40 e i 50 anni, enfatizzando la necessità di una punizione esemplare per scoraggiare crimini simili nel futuro.

La decisione del giudice Kaplan è stata un compromesso ma chiara nella sua intenzione di punire severamente le malefatte nel settore delle criptovalute. Per questo è considerata un monito per eventuali casi futuri. 

Il collasso di FTX

Del resto, la caduta di FTX ha avuto un impatto devastante sul mercato delle criptovalute, segnalando la vulnerabilità e i potenziali rischi di un settore ancora in evoluzione. Arrestato alle Bahamas e successivamente estradato negli Stati Uniti, Bankman-Fried è stato riconosciuto colpevole di aver distratto miliardi di dollari dall’exchange per finanziare investimenti, sponsorizzazioni di celebrità e per un lussuoso stile di vita. 

Mentre la curatela dell’exchange sta ripagando i creditori, gli altri attori coinvolti, Ryan Salame, Caroline Ellison, Gary Wang e Nishad Singh sono in attesa delle loro sentenze, dopo aver patteggiato ammettendo le loro colpe. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!