Rimborso clienti FTX: iniezione di liquidità da 16 miliardi di dollari

Il rimborso di FTX da parte dei propri clienti darà un'iniezioni di liquidità da 16 miliardi di dollari, che potrebbe favorire una crescita nel mercato crypto.
Indice

FTX, l’exchange crypto crollato nel novembre 2022 sotto la guida di Sam Bankman-Fried, sta facendo notizia con un piano di rimborso da 16 miliardi di dollari ai propri clienti, una mossa che potrebbe influenzare il mercato delle criptovalute, in particolare Bitcoin e Solana.

L’iniezione di liquidità da parte di FTX

Secondo l’analista crypto Xremlin l’iniezione di liquidità che deriverà dalla distribuzione di questi fondi da parte di FTX, potrebbe favorire una crescita piuttosto significativa nel mercato delle criptovalute. Si prevede che gran parte del denaro redistribuito verrà investito per l’acquisto di altre crypto, come Bitcoin e Solana.

Questo scenario si è reso possibile grazie alla vendita da parte di FTX di asset comprendenti investimenti in crypto, aziende tecnologiche e immobili, uno degli esempi è la vendita delle azioni di Anthropic, che ha fruttato 6,4 miliardi di dollari.

Però, nonostante questa imminente distribuzione dei fondi, i clienti di FTX hanno espresso insoddisfazione perché i rimborsi verranno calcolati sui prezzi delle crypto al novembre 2022, ovvero quando FTX dichiarò bancarotta.

Ciò significa che i clienti che detenevano criptovalute come Ethereum riceveranno rimborsi inferiori al valore attuale degli asset.

Impatto sul mercato delle criptovalute

La tempistica della distribuzione di questi fondi potrebbe coincidere con una fase particolarmente importante per il mercato crypto.

Il 16 agosto 2024 è la scadenza per i clienti FTX per votare sui pagamenti di liquidazione, mentre il 7 ottobre 2024 il giudice John Dorsey valuterà l’approvazione del piano fallimentare di FTX.

Se il piano verrà approvato, i pagamenti potrebbero iniziare entro la fine del terzo trimestre del 2024, fornendo una spinta di liquidità proprio quando il mercato ne ha più bisogno.

L’iniezione di liquidità da parte di FTX potrebbe attenuare la pressione di vendita osservata recentemente. Inoltre, il sostegno di Trump alle criptovalute, nel caso venisse rieletto, potrebbe ulteriormente stimolare il mercato.

Il piano di rimborso FTX prevede diverse categorie di indennizzo, con pagamenti che variano dal 118% per richieste inferiori a 50.000 dollari fino al 142% per richieste maggiori.

Questo afflusso di capitali non solo riguarda il ritorno di Bitcoin, ma rappresenta anche un nuovo capitale che entra nel mercato, generando una crescita sostanziale.

Bitcoin ha recentemente subito una flessione del 21%, scendendo a 56.400 dollari, mentre Solana ha perso il 22%, arrivando a 134 dollari.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!