Record per i trader di memecoin, ma attenzione alle truffe

Il settore desta l'interesse di investitori e truffatori.
memecoin scam
Indice

L’interesse verso le memecoin ha raggiunto un picco storico, guidato dai notevoli guadagni ottenuti da molti progetti nel primo trimestre del 2024, attirando un numero record di nuovi investitori nel settore. Ma si stanno facendo notare anche gli scam o le vulnerabilità che portano a casi di hacking. 

Record per i trader di memecoin

La frenesia delle memecoin, con i loro guadagni da capogiro in tempi brevi, sta portando sempre più investitori ad entrare nel settore. 

Secondo i dati di IntoTheBlock, sono nettamente aumentati i trader di memecoin, nel corso di un mese. Nello specifico sono aumentati in particolare gli indirizzi che hanno tenuto memecoin nei loro wallet per almeno 30 giorni. 

I grafici mostrano chiaramente che la memecoin più utilizzata resta Dogecoin, ma nel settore si fanno notare prepotentemente anche Shiba Inu, Pepe e Floki. 

Questo aumento è indicativo di un grande flusso di nuovi trader che hanno acquistato memecoin nell’ultimo mese, spinti dai grandi ritorni economici mostrati dalle memecoin nel primo trimestre del 2024.

Le memecoin spopolano

Ad attirare tanta attenzione sono appunto i guadagni ingenti mostrati dal settore, con casi di trader che con qualche migliaia di euro sono diventati milionari nel giro di poche ore. L’ultimo caso riguarda un investitore di Donotfomoew, l’ultima memecoin lanciata su Base proprio ieri, che con un investimento di 13.000 dollari ha guadagnato ben 2 milioni. 

Si tratta dell’ennesima memecoin stavolta a tema felino che non serve assolutamente a nulla. Proprio come Dogwifhat, la terza memecoin per marketcap, che continua a mietere guadagni pur non avendo nessuna utilità dichiarata. 

Base e Solana sembrano essere le due blockchain dove stanno nascendo più memecoin. 

Rugpull, scam, hacking

Il settore delle memecoin non è comunque solo sinonimo di guadagno rapido ma anche di truffe. L’ultima in ordine di tempo prende il nome di Condom, su Solana In questo caso gli ideatori del progetto hanno raccolto quasi 1 milione di dollari in presale, e poi si sono volatilizzati senza lanciare il token, come previsto.

In un momento in cui le criptovalute destano tanto interesse è purtroppo normale vedere proliferare anche scam e attacchi hacker. Gli attacchi di phishing in particolare sono in pieno aumento, con oltre 1.500 incidenti registrati nel solo mese di marzo, secondo ScamSniffer. Per PeckShield invece, gli hack sono diminuiti del 48% ma hanno comunque fruttato 187,2 milioni di dollari nel solo mese di marzo. 

In mezzo a questa frenesia si registrano anche exploit di smart contract che hanno portato una perdita di $40 milioni dal contratto basato su MakerDAO di Curio e un hack di $11,6 milioni di Prisma Finance, con negoziazioni in corso per il ritorno dei fondi rubati.

Insomma, il settore delle memecoin richiede molta cautela, non solo per l’alta volatilità del mercato, ma anche per la vulnerabilità e la dubbia natura di molti progetti. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!