I profitti di Tether nel Q4 2023 superano Goldman Sachs

La stablecoin registra ricavi da record e si mette alle spalle anche colossi del settore bancario.
Profitti Tether
Indice

Tether ha registrato un profitto di 2,85 miliardi di dollari nell’ultimo quadrimestre del 2023, superando i profitti di Goldman Sachs nello stesso periodo.

I profitti di Tether

I dati sono stati diffusi da Tether e dal suo CEO Paolo Ardoino che nello specifico ha dichiarato che il profitto per il trimestre è pari a 2,85 miliardi di dollari, di cui circa 1 miliardo di dollari sono il profitto operativo netto principalmente interessi sui debiti del tesoro statunitensi, mentre 1,85 miliardi di dollari dalle partecipazioni in oro e Bitcoin.

La cosa singolare è che, come fatto notare dal CIO di Bitwise Matt Hougan, questi profitti sono persino più alti di quelli di Goldman Sachs. 

Tuttavia se si guardano i profitti annuali, Goldman Sachs supera di nuovo Tether. Nonostante il notevole risultato, il guadagno annuale totale di Tether è stato di 6,2 miliardi di dollari, inferiore agli 8,52 miliardi di dollari di guadagni di Goldman Sachs.

Gli altri dati dei profitti di Tether

Tether ha anche fornito aggiornamenti sulle sue riserve, di cui il 90% sono coperte da cash ed equivalenti. È significativo il fatto che Tether abbia un’esposizione ai debiti del tesoro USA pari a 80,3 miliardi di dollari. Questo rendere Tether praticamente un’azionista di maggioranza degli Stati Uniti. 

Paolo Ardoino ha anche riportato un patrimonio netto in eccesso pari a 5,4 miliardi di dollari (per patrimonio netto in eccesso  si intendono profitti non distribuiti in aggiunta alle riserve del 100% che Tether detiene a fronte di tutti i token emessi). Come spiegato dallo stesso Ardoino, la società ha deciso di mantenere la maggior parte dei profitti all’interno delle riserve di stablecoin per garantire la massima resilienza. 

È stato anche l’anno in cui Tether ha investito in AI, mining di Bitcoin, telecomunicazioni e molto altro. 

Dati e progetti fanno ben sperare il CEO Paolo Ardoino: 

“Noi di Tether ci aspettiamo un grande 2024, con molti nuovi progetti e prodotti pronti a prendere vita. Sono davvero entusiasta dell’espansione di Tether. Sebbene Tether sia conosciuta soprattutto per un prodotto (USDt), la società sta diventando un investitore e un costruttore di infrastrutture in molti settori strategici, dall’AI alle telecomunicazioni P2P, dal mining di Bitcoin alla produzione di energia rinnovabile”.

Paolo Ardoino

La capitalizzazione di mercato di Tether

Tether (USDT) è la terza criptovaluta per capitalizzazione di mercato con circa 96,1 miliardi di dollari e un volume di trading medio giornaliero riportato di circa 43 miliardi di dollari, il che lo rende l’asset di trading più utilizzato.

market cap Tether 1 anno

In un anno la sua capitalizzazione è cresciuto da 68 miliardi a 96 miliardi ed è molto probabile che nel 2024 Tether sfondi la soglia dei 100 miliardi di dollari. 

Questo nonostante le tante sfide affrontate, dalla concorrenza di altre stablecoin come USDC, alla mancanza di leggi sulle criptovalute dal valore stabile che lasciano il panorama normativo incerto. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!