Primo giorno positivo per gli ETF Bitcoin dopo aver perso 1 miliardo di dollari la scorsa settimana

Lunedì gli ETF Spot Bitcoin hanno visto il loro primo giorno positivo dal 15 marzo con afflussi netti per un valore di 15 milioni di dollari.
Indice

Dopo una settimana di deflussi per gli ETF spot su Bitcoin, ieri i fondi hanno assorbito 228,97 BTC. È la prima volta che il flusso netto è positivo per gli ETF Bitcoin da venerdì 15 marzo.

Quando la scorsa settimana Bitcoin ha raggiunto un periodo di forte volatilità, gli ETF hanno registrato deflussi per quasi 1 miliardo di dollari.

Al prezzo Bitcoin di oggi , ciò significa che gli ETF hanno assorbito circa 15 milioni di dollari. BTC viene attualmente scambiato per $ 71.014,23 dopo aver superato i $ 70.000 ieri pomeriggio. La capitalizzazione di mercato di BTC è ora poco meno di 1,4 trilioni di dollari e la criptovaluta più antica e più grande del mondo ha visto passare di mano monete per un valore di 47 miliardi di dollari il giorno scorso.

È stato il Fidelity Wise Origin Bitcoin Fund (FBTC) a vincere la giornata, registrando lunedì afflussi di BTC per un valore di 262 milioni di dollari. L’iShares Bitcoin Trust (IBIT) di BlackRock ha visto la creazione di nuove azioni per un valore di 35 milioni di dollari, seguito dal Franklin Bitcoin ETF (EZBC) di Franklin Templeton con 20,5 milioni di dollari.

È vero che i titani di Wall Street hanno aumentato i loro asset in gestione più velocemente delle loro controparti più specifiche per le criptovalute, come ARK Invest di Cathie Woods o VanEck.

L’eccezione nel gruppo è il Grayscale Bitcoin Trust (GBTC), che viene scambiato sui banchi OTC dal 2013 prima di essere convertito in un ETF spot a gennaio. Da quando il fondo è stato convertito, gli investitori hanno ritirato più di 14 miliardi di dollari.

Nonostante i deflussi di GBTC, dirigenti e analisti concordano sul fatto che il successo dei nuovi ETF ha dimostrato che esisteva una domanda repressa da parte delle istituzioni per BTC.

“Penso che non sia possibile disaccoppiare la nuova domanda di Bitcoin con l’annuncio degli ETF spot”, ha recentemente dichiarato a Decrypt l’amministratore delegato di Coinbase Asia-Pacifico, John O’Loghlen “Penso che questa sia una realtà che è radicata e quindi dobbiamo guardare dove andrà da qui”.

Nel frattempo, l’exchange di criptovalute quotato in borsa Coinbase ha visto le sue azioni ottenere una spinta dai guadagni di BTC. La società di San Francisco, le cui azioni vengono scambiate con il ticker COIN sul Nasdaq, lunedì ha chiuso a 279,71 dollari, ovvero un guadagno del 14% in un solo giorno. E nelle negoziazioni pre-mercato di martedì mattina presto, il titolo è già salito di un altro 2% a 285,60 dollari.

COIN ha visto le sue azioni diventare ancora più strettamente legate a Bitcoin perché funge da custode per gran parte dei 206.000 BTC che sostengono le azioni dell’ETF. Gli analisti non vedono l’ora di vedere cosa sarà fatto per i profitti di Coinbase durante la chiamata sugli utili del primo trimestre del 2024, che dovrebbe avvenire a maggio.

Fonte: Decrypt

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!