Le previsioni (ancora più) ribassiste su Bitcoin

Bitcoin è scambiato a 39.000 dollari, ma per molti esperti del settore, non sarebbe questo il punto più basso.
Previsioni su Bitcoin
Indice

A due settimane esatte dall’approvazione degli ETF Spot su Bitcoin, l’attesa corsa agli acquisti non c’è stata, e anzi, il prezzo di Bitcoin dopo un balzo a 49.000 dollari, è ora sceso fin sotto i 39.000 dollari. In questo scenario, le previsioni su Bitcoin si moltiplicano. E non sono affatto rosee. 

Le previsioni su Bitcoin di Arthur Hayes

Arthur Hayes, ex-CEO di BitMEX, prevede un calo del prezzo del Bitcoin al di sotto dei $35.000 a causa di una turbolenza economica globale imminente, stimolata da un’inflazione “super potenziata”.

Ne ha parlato in un lungo post sul suo blog.

Una delle prime cose che sostiene, è che l’attuale pressione di vendita su BTC non è dovuta ai deflussi di Grayscale: 

“Il primo argomento a sostegno del recente crollo del Bitcoin è il deflusso dal Grayscale Bitcoin Trust (GBTC). Questa argomentazione è falsa perché, se si mettono in relazione i deflussi da GBTC con gli afflussi negli ETF Bitcoin spot appena quotati, il risultato è, al 22 gennaio, un afflusso netto di 820 milioni di dollari. “

Arthur Hayes

Il punto vero è che Bitcoin sta anticipando le tensioni dei mercati quando non sarà rinnovato il Bank Term Funding Program (BTFP). Quando verrà interrotto questo programma di sostegno alle banche, Hayes si aspetta una mini crisi finanziaria che costringerà a un nuovo taglio di interessi e a ulteriori stampa di denaro. 

E poi cosa accadrà? 

“Credo che iBitcoin scenderà prima della decisione di rinnovo del BTFP il 12 marzo. Non mi aspettavo che accadesse così presto, ma credo che iBitcoin troverà un fondo locale tra $30.000 e $35.000. Mentre l’SPX e l’NDX crolleranno a causa di una mini-crisi finanziaria a marzo, Bitcoin salirà perché anticiperà l’eventuale conversione dei tagli dei tassi e dei discorsi sulla stampa di denaro da parte della Fed nell’azione di premere il pulsante Brrrr.”

Arthur Hayes

Altre previsioni ribassiste

Ma non è la sola previsione ribassista che sta circolando. Ad esempio, il sempre critico di Bitcoin, l’economista Peter Schiff, arriva a dire che a suo avviso l’attuale prezzo di Bitcoin è anche troppo alto.

Secondo Peter Schiff gli ETF su Bitcoin non creeranno nessuna nuova domanda di Bitcoin, ma sposteranno gli investitori dai BTC classici scambiati su Coinbase o da alcuni prodotti come azioni di Microstrategy e Coinbase agli ETF. E sostiene a tal proposito:

“Riorganizzare le sedie a sdraio non impedirà alla nave di affondare.”

Anche il conduttore della CNBC Jim Cramer resta convinto che Bitcoin debba ancora affrontare altri cali. 

Dopo la discesa del prezzo di Bitcoin sotto i $39K, Cramer prevede che nonostante ci possa essere una resistenza temporanea, questa non sarà sostenibile a causa dell’insufficiente afflusso di denaro.

Questa previsione è stata accolta con ironia: molti utenti sui social media criticano le previsioni spesso inesatte di Cramer sul Bitcoin, alcuni suggerendo che il suo atteggiamento ribassista potrebbe indicare un prossimo mercato rialzista per la criptovaluta.

Cramer infatti ha condiviso le sue opinioni sul prezzo di Bitcoin diverse volte dopo l’approvazione degli ETF e spesso il mercato è andata in direzione opposta. 

Ultimamente ha sostenuto che Bitcoin avesse raggiunto il picco, e per gli utenti più che catastrofica, si è trattato di una previsione dal segnale rialzista. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!