Perché Ripple sta lanciando una stablecoin sostenuta dal dollaro?

Ripple potrebbe lanciare una nuova stablecoin, ma dovrebbe affrontare diversi passaggi prima di poter realizzare questo progetto.
Indice

Qual è il progetto stablecoin di Ripple?

La stablecoin di Ripple, che deve ancora ricevere un nome ufficiale, mira a diventare un asset digitale ancorato al dollaro degli Stati Uniti.

Ripple, un noto attore nel campo della blockchain e dei pagamenti peer-to-peer transfrontalieri, ha annunciato la sua incursione nel mercato delle stablecoin all’inizio del 2024. Questa iniziativa potrebbe avere un impatto significativo sull’azienda e sul più ampio panorama delle criptovalute. 

L’annuncio è particolarmente degno di nota considerando l’aumento dell’interesse istituzionale nello spazio delle criptovalute e delle risorse digitali. Il valore della stablecoin di Ripple sarà direttamente legato al dollaro statunitense, offrendo stabilità e prevedibilità rispetto al mercato spesso volatile delle criptovalute.

La notizia della stablecoin è emersa all’inizio del 2024, a seguito di voci all’interno del settore. L’annuncio ufficiale ha evidenziato l’intenzione di Ripple di creare un’alternativa affidabile e di alta qualità alle stablecoin esistenti come Tether ( USDT ) e USD Coin ( USDC ). Queste stablecoin affermate hanno dovuto affrontare critiche in passato riguardo alla trasparenza e alla natura delle loro riserve a sostegno dell’ancoraggio.

Supporto della stablecoin di Ripple

Ripple si impegna a sostenere la sua stablecoin con una combinazione di asset altamente affidabili, puntando alla stabilità e alla fiducia attraverso la trasparenza e un supporto di qualità, attirando potenzialmente il sostegno istituzionale.

Ripple si è impegnata a sostenere la sua stablecoin con una combinazione di equivalenti in contanti, tra cui:

  • Depositi in dollari USA: detenuti in conti bancari assicurati, offrono liquidità immediata e riducono al minimo i rischi.
  • Titoli del Tesoro statunitensi a breve termine: si tratta di titoli di stato altamente sicuri con bassa volatilità, che garantiscono l’ancoraggio della stablecoin.
  • Altri mezzi equivalenti: questa categoria può includere carta commerciale di alta qualità o strumenti del mercato monetario, che offrono liquidità aggiuntiva pur mantenendo un profilo di basso rischio.

Ripple mira a creare fiducia nella sua stablecoin concentrandosi su questi asset di alta qualità. Sono inoltre previsti controlli regolari da parte di una società di contabilità rispettabile, con rapporti mensili di attestazione resi pubblici. Questo livello di trasparenza mira ad affrontare le preoccupazioni che affliggono alcune stablecoin esistenti.

Gli asset destinati a sostenere la stablecoin di Ripple sono considerati altamente affidabili. I depositi in dollari statunitensi offrono accesso immediato al contante, mentre i titoli del Tesoro statunitense a breve termine vantano un rischio minimo di default grazie al sostegno del governo. Potrebbero essere selezionati anche altri equivalenti in contanti, dando priorità alla stabilità, una caratteristica chiave per un’adozione diffusa.

Non c’è alcun annuncio ufficiale riguardo al sostegno istituzionale specifico per la stablecoin. Tuttavia, l’attuale rete di partnership di Ripple con istituti finanziari come Santander e Standard Chartered potrebbe rivelarsi utile per i loro piani di espansione. Inoltre, l’attenzione alla trasparenza e alle attività di supporto di alta qualità può attrarre sostegno istituzionale.

La stablecoin non è ancora stata lanciata. Tuttavia, il mercato delle stablecoin sembra maturo per la concorrenza considerando la performance finanziaria di Tether nel 2023, dove ha realizzato 6,2 miliardi di dollari di utile netto annuo, indicando un potenziale significativo per i progetti di stablecoin sostenuti dalle istituzioni.

In che modo la stablecoin di Ripple può sfruttare il suo core business

Il core business di Ripple ruota attorno alla facilitazione dei pagamenti transfrontalieri . La stablecoin rappresenta un’opportunità unica per sfruttare questa competenza ed espandere la propria presenza globale. 

Alcune potenziali strategie includono:

Integrazione con xRapid

La soluzione di liquidità on-demand di Ripple, xRapid, potrebbe utilizzare la stablecoin per fornire regolamenti più rapidi ed economici per le transazioni transfrontaliere. Le istituzioni finanziarie che utilizzano xRapid possono trarre vantaggio dalla stabilità e dalla trasparenza della stablecoin.

Partnership con gli scambi

L’integrazione della stablecoin con i principali scambi di criptovaluta potrebbe aumentarne l’accessibilità e la liquidità. Ciò consentirebbe uno scambio più semplice e un’adozione più ampia da parte dei singoli utenti.

Costruire un ecosistema DeFi

Ripple potrebbe esplorare la possibilità di costruire un ecosistema di finanza decentralizzata (DeFi) attorno alla stablecoin. Ciò potrebbe comportare la creazione di applicazioni per prestiti, prestiti e altri servizi finanziari, tutti denominati nella stablecoin, aumentandone ulteriormente l’utilità e la portata di mercato.

Implicazioni normative per la stablecoin di Ripple

Il panorama normativo che circonda le stablecoin è ancora in evoluzione a livello globale. Tuttavia, giurisdizioni chiave come gli Stati Uniti e l’Unione Europea stanno sviluppando attivamente quadri per affrontare i potenziali rischi associati a queste risorse digitali. 

Comprendere queste normative è fondamentale per il successo del progetto stablecoin di Ripple.

L’Unione Europea e il MiCA

Il regolamento sui mercati delle criptovalute (MiCA) dell’UE è uno dei quadri più completi per la regolamentazione delle criptovalute, comprese le stablecoin. MiCA classifica le stablecoin come “gettoni di moneta elettronica” e richiede che gli emittenti siano autorizzati e supervisionati dalle autorità nazionali competenti. Ciò garantisce il rispetto delle normative antiriciclaggio (AML) e lotta al finanziamento del terrorismo (CFT).

Se lanciata nell’UE, la stablecoin di Ripple dovrebbe soddisfare i requisiti di MiCA. Ciò include l’ottenimento dell’autorizzazione come istituto di moneta elettronica, il mantenimento di riserve adeguate e il rispetto di rigide regole sull’adeguatezza del capitale. Sebbene ciò aggiunga un livello di complessità, fornisce anche un percorso chiaro per operazioni legittime di stablecoin all’interno dell’UE.

Normativa statunitense sulle stablecoin

Il panorama normativo statunitense per le stablecoin rimane frammentato. A differenza dell’approccio centralizzato dell’UE, gli Stati Uniti fanno affidamento su un mosaico di regolamenti di diverse agenzie, tra cui la Securities And Exchange Commission (SEC) e la Commodity Futures Trading Commission (CFTC).

La SEC si è concentrata sulla questione se alcune stablecoin siano qualificabili come titoli, sottoponendole potenzialmente alle leggi federali sui titoli. La battaglia legale in corso tra Ripple e la SEC riguardo alla classificazione di XRP come security evidenzia le incertezze che circondano la regolamentazione delle stablecoin nel paese.

Tuttavia, ci sono segnali di progresso. Nel novembre 2023 il gruppo di lavoro del presidente sui mercati finanziari ha pubblicato un rapporto in cui raccomandava un approccio basato sul rischio alla regolamentazione delle stablecoin. Ciò suggerisce la possibilità di orientamenti normativi più chiari in futuro.

L’attenzione di Ripple alla trasparenza e agli asset sottostanti di alta qualità potrebbe aiutare a posizionare bene la sua stablecoin all’interno di quadri normativi come MiCA. Anche controlli regolari e il rispetto delle normative AML/CFT possono rafforzare ulteriormente la sua posizione. Tuttavia, affrontare le incertezze negli Stati Uniti richiederà un approccio più paziente e strategico da parte di Ripple.

Il progetto stablecoin di Ripple rappresenta uno sviluppo significativo con il potenziale di sconvolgere il mercato esistente. Ripple mira a costruire un’alternativa affidabile concentrandosi su risorse di supporto e trasparenza di alta qualità. Sfruttando il proprio core business e la rete consolidata, Ripple ha il potenziale per espandere in modo significativo la presenza della moneta in tutto il mondo. 

Fonte: Cointelegraph

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!