Nuovi strumenti e innovazioni per l’ecosistema di Solana

Le nuove funzionalità Actions e Blinks di Solana consentono agli sviluppatori di incorporare transazioni web3 in siti Web, social media e codici QR.
Indice

La Solana Foundation recentemente ha introdotto due nuovi strumenti rivoluzionari progettati per semplificare l’integrazioni di web3 nei contesti tradizionali. Questi strumenti innovativi, denominati “Actions” e “Blinks” hanno l’obiettivo di ridurre le barriere all’ingresso per gli sviluppatori e promuovere maggiormente l’adozione della tecnologia blockchain.

Actions e Blinks: strumenti per l’adozione della blockchain

Nella giornata di oggi, Solana ha ufficialmente lanciato “Actions” e “Blinks“, due strumenti che consentono agli sviluppatori di andare a integrare attività blockchain nei siti web e nei social media.

“Actions” consente agli utenti di eseguire transazioni native web3, come trasferimenti di asset, interazioni NFT, votazioni, staking e invio di suggerimenti ai creatori di contenuti.

“Blinks”, invece, permette agli sviluppatori di formattare qualsiasi azione in un link condivisibile, trasformando così siti web e social media in punti di ingresso per le interazioni blockchain.

Jon Wong, capo dell’ingegneria degli ecosistemi presso la Solana Foundation, ha dichiarato: “Actions e Blinks aprono i protocolli blockchain a più siti web e applicazioni. Questi strumenti riducono le barriere all’ingresso e promuovono una più ampia adozione della blockchain“.

ZK Compression riduce il costo dell’airdropping

Parallelamente al lancio di “Actions” e di “Blinks”, l’ecosistema Solana ha visto l’introduzione di ZK Compression, una tecnica progettata per ridurre il costo delle transazioni sulla propria rete.

Questa tecnica, sviluppata da Light Protocol e Helius Labs, sfrutta prove e call-data a conoscenza zero per minimizzare la quantità di dati archiviati sulla chain, consentendo notevoli risparmi sulle commissioni di transazione.

Mert Mumtaz, CEO di Helius Labs, ha stimato che ZK Compression riduce il costo dell’airdropping dei token a un milione di utenti su Solana da 260.000 dollari a 50 dollari.

Questa innovazione ha suscitato, però, delle critiche da parte della community di Ethereum, che sostiene che ZK Compression funziona essenzialmente come una soluzione Layer 2 (L2), contraddicendo così l’etica anti-Layer 2.

Anatoly Yakovenko, co-fondatore di Solana, ha difeso la tecnologia, affermando che ZK Compression supera molti dei problemi tipici delle soluzioni Layer 2 basate su Ethereum, offrendo una maggiore efficienza senza richiedere significativi cambiamenti strutturali.

L’aggiornamento di Firedancer

Oltre ai già citati strumenti “Actions” e “Blinks”, Solana si sta preparando a rilasciare l’aggiornamento Firedancer, sviluppato da Jump Crypto.

Questo aggiornamento introdurrà un secondo client di rete, aumentando di molto il throughput, la resilienza e l’efficienza della blockchain di Solana.

Jump Crypto sta lavorando su Firedancer dall’agosto 2022, e l’aggiornamento è destinato a portare significativi miglioramenti alla rete. Alla conferenza Solana Crossroads 2024, Anatoly Yakovenko ha dichiarato: “La gente può smettere di chiamarla beta“.

Nelle ultime 24 ore il prezzo di Solana ha avuto un rialzo del 7%.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!