MT. Gox restituisce 142.000 BTC ai creditori, cosa succederà sul mercato

Su Reddit circola un report che dimostra che Kraken starebbe preparando il pagamento dei BTC da parte di Mt. Gox.
MT Gox BTC
Indice

Mt. Gox, la storica piattaforma di scambio di Bitcoin fallita che aveva sede a Tokyo, si prepara a restituire 142.000 BTC e 143.000 Bitcoin Cash (BCH) ai suoi creditori. Dopo anni di battaglie legali e trattative, il tanto atteso rimborso dei fondi persi durante l’hack del 2011 è ora imminente. La distribuzione è prevista per il 31 ottobre 2024, con possibili implicazioni significative per il mercato delle criptovalute.

MT. Gox pronta a restituire 142.000 BTC

Secondo fonti su Reddit, l’interfaccia API di Kraken per Bitcoin (BTC) e Bitcoin Cash (BCH) ha segnalato che Mt. Gox è pronta a rilasciare le sue ingenti riserve di criptovalute e valute fiat, comprendenti 142,000 BTC, 143,000 BCH e 69 miliardi di yen. A partire dal 13 maggio, l’interfaccia ha iniziato a visualizzare il messaggio “payment in preparation”, indicando che i fondi verranno presto distribuiti ai creditori. Questo rappresenta un passo importante dopo anni di procedimenti legali e negoziazioni volti a rimborsare coloro che hanno perso i fondi a seguito del crollo della piattaforma. 

Alcuni utenti hanno già riportato di aver ricevuto pagamenti in valuta fiat, con un cliente che ha dichiarato di aver ricevuto pagamenti in USD sul suo conto HSBC senza commissioni.

Possibile impatto sul mercato

Il rilascio di una quantità così elevata di Bitcoin potrebbe avere effetti significativi sul mercato attuale. Con il mercato delle criptovalute in una fase fragile dopo diversi cali seguiti all’halving del 20 aprile, un’eventuale vendita massiva dei BTC rilasciati potrebbe portare a ulteriori ribassi. 

La comunità Reddit ha discusso attivamente sulla possibilità che i creditori vendano o mantengano i loro Bitcoin una volta ricevuti, con alcune speculazioni che vedono il rilascio come un potenziale catalizzatore per una nuova ondata di vendite. Effettivamente, chi ha perso quei Bitcoin nel 2011 ora potrebbe ritrovarsi, a 13 anni di distanza, a recuperare un patrimonio, vista la crescita parabolica del prezzo di BTC. 

La storia di MT. Gox

Mt. Gox è stata una delle prime e più grandi piattaforme di scambio di Bitcoin, ma nel 2011 ha subito un devastante attacco hacker che ha portato alla perdita di 850,000 BTC, ora valutati oltre 51 miliardi di dollari. A seguito dell’attacco, la piattaforma ha dichiarato bancarotta e ha iniziato il lungo processo di raccolta fondi per risarcire i creditori. 

Negli anni seguenti, Mt. Gox è diventata un caso emblematico nella storia delle criptovalute, evidenziando i rischi e le vulnerabilità delle piattaforme di scambio. La vicenda di Mt. Gox ha spinto a un maggiore sviluppo della sicurezza e della regolamentazione nel settore delle criptovalute, e il prossimo rimborso rappresenta un capitolo finale per molti dei suoi creditori.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!