I miner di Bitcoin si liberano di BTC dal valore di oltre 430 milioni di dollari – Perché?

La riserva dei miner di Bitcoin è diminuita in seguito al calo del flusso netto, che ha raggiunto il minimo annuale.
miner Bitcoin
Indice

Il 17 gennaio, il flusso netto dei miner di Bitcoin [BTC] è sceso al livello più basso dell’anno, indicando un calo significativo delle riserve, secondo i dati di CryptoQuant.

Secondo il fornitore di dati on-chain, quel giorno, oltre 10 mila BTC del valore di circa 436 milioni di dollari al prezzo della moneta al momento della scrittura sono stati inviati agli exchange per la vendita successiva.

Afflussi dei miner
Fonte: CryptoQuant

Quando il flusso netto dei miner di BTC diminuisce in questo modo, si verifica una corrispondente diminuzione delle riserve, che misura la quantità di monete detenute nei wallet dei miner affiliati nel periodo in esame.

Il 17 gennaio, la riserva dei miner di BTC è scesa dell’1%, crollando al livello più basso dall’inizio dell’anno. Secondo i dati di CryptoQuant, quel giorno, 1,82 milioni di BTC erano detenuti in tutti i wallet dei miner esistenti.

Riserve BTC miners
Fonte: CryptoQuant

In un recente report, l’analista di CryptoQuant Woo Minkyu ha commentato l’impatto del calo del flusso netto dei miner e delle riserve di BTC.

“Questa tendenza potrebbe indicare le strategie dei miner per assicurarsi fondi operativi a lungo termine. Vendere Bitcoin sul mercato per compensare i costi di estrazione e operativi è una parte tipica delle loro attività commerciali. In sintesi, tali vendite significative da parte dei miner possono influenzare il mercato in vari modi, portando potenzialmente a fluttuazioni di prezzo a breve termine per Bitcoin”.

Bitcoin nell’ultima settimana

Al momento della scrittura, BTC è stato scambiato a 42.695 dollari, registrando un calo di prezzo dell’8% nell’ultima settimana, secondo i dati di CoinMarketCap.

La valutazione di AMBCrypto dei movimenti di prezzo della moneta su un grafico giornaliero ha rivelato che il calo del prezzo nell’ultima settimana ha rappresentato una risposta diretta al trend ribassista, che ha dominato il mercato dal 12 gennaio.

Secondo le letture della media mobile di convergenza/divergenza (MACD) di BTC, la linea MACD di BTC ha attraversato la linea di tendenza in quel giorno e da allora ha pubblicato solo barre di istogramma rosse.

L’incrocio al ribasso della linea MACD di un asset con la sua linea di tendenza suggerisce che la spinta al rialzo del mercato sta diminuendo. Suggerisce anche che potrebbe svilupparsi una tendenza ribassista.

Coloro che accumulano l’asset lo vedrebbero come un segnale di avvertimento, in quanto suggerisce un cambiamento ribassista nelle dinamiche di mercato.

A conferma del cambiamento ribassista del sentiment, al momento della scrittura, l’indice direzionale positivo (verde) di BTC a 16,90 era ancorato al di sotto dell’indice direzionale negativo (rosso), che ha restituito un valore di 21,26.

Allo stesso modo, la linea rossa si è incrociata sopra la linea verde il 12 gennaio, dando ulteriore credito alla posizione precedente.

Quando una moneta subisce questo tipo di incrocio, indica che la forza degli orsi ha superato quella dei tori e ci si deve aspettare un calo dei prezzi.

Fonte: TradingView

Fonte: AMB Crypto

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!