Il messaggio ai mercati di Jerome Powell decodificato da Jim Cramer, cosa significa per le criptovalute

Il conduttore di Mad Money della CNBC Jim Cramer commenta le recenti dichiarazioni del presidente della Fed Jerome Powell.
Jerome Powell
Indice

Il conduttore di Mad Money della CNBC Jim Cramer ha recentemente condiviso la sua opinione sulle osservazioni del presidente della Fed Jerome Powell durante la riunione di due giorni della Fed appena conclusa.

Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha suggerito che è improbabile che il prossimo intervento della Fed sia un aumento dei tassi di interesse. I funzionari dovrebbero vedere prove convincenti che la politica non è abbastanza restrittiva per riportare l’inflazione al suo obiettivo del 2%. Cramer ha detto agli investitori di credere al presidente della Federal Reserve Jerome Powell quando mercoledì ha lasciato intendere che un rialzo dei tassi è improbabile, nonostante l’inflazione persistente.

Sebbene i commenti di Powell abbiano temporaneamente calmato i mercati, Cramer ha indicato che gli investitori potrebbero tornare a preoccuparsi in quanto venerdì saranno resi noti i dati sull’occupazione. I numeri potrebbero fornire maggiori informazioni sul rallentamento o sull’accelerazione dell’economia.

Anche se Powell si è fermato al di sotto dell’indicazione di un probabile taglio dei tassi quest’anno o di un picco dei tassi, Cramer ha detto che il capo della Fed è riuscito a togliere dal tavolo “il temuto scenario del rialzo dei tassi”.

Data la storia di Cramer di fare previsioni che si rivelano contrarie, in particolare nel mercato delle criptovalute, questo solleva la questione delle implicazioni dei recenti sviluppi sul fronte macro per le criptovalute.

Implicazioni per le criptovalute

Storicamente, nell’ultimo decennio Bitcoin ha registrato quattro cali ad aprile, tre dei quali hanno preannunciato perdite medie del 18% a maggio, secondo i dati di Bloomberg.

Tuttavia, se le pressioni inflazionistiche si allentano e i mercati riprendono a scommettere su una posizione della Fed molto più morbida, le criptovalute e altri asset speculativi potrebbero avere un po’ di tregua.

La Fed ha mantenuto i tassi di interesse costantemente nella fascia 5,25%-5,5% per quasi nove mesi e le dichiarazioni di Powell non hanno lasciato intendere che la banca centrale sia incline a ridurre i tassi a breve.

È insolito che i tassi di interesse rimangano fermi per più di un anno. Detto questo, l’impatto ritardato di tassi più alti e più lunghi rimane una preoccupazione per gli asset di rischio come le criptovalute. Questo potrebbe essere un rischio di fondo che potrebbe tenere a bada i tori.

Fonte: U.Today

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!