Il market cap delle stablecoin raggiunge 161 miliardi di dollari, il livello più alto dall’aprile 2022: report CCData

Stablecoin marketcap
Indice

La capitalizzazione del mercato delle stablecoin ha raggiunto il livello più alto dall’aprile 2022, dopo otto mesi consecutivi di crescita, secondo l’ultimo numero del report “Stablecoins & CBDCs” di CCData.

CCData, amministratore di benchmark autorizzato dalla Financial Conduct Authority (FCA) e leader nei dati sugli asset digitali, offre approfondimenti di livello istituzionale sul mercato degli asset digitali. Utilizzando i dati di tick provenienti da borse riconosciute a livello mondiale e integrando vari set di dati, CCData offre una visione olistica del mercato, che comprende scambi, derivati, order book, dati storici, sociali e blockchain.

Il settore delle stablecoin ha recentemente registrato una crescita sostanziale e un maggiore controllo. Essendo strumenti essenziali per la negoziazione di asset digitali, le stablecoin consentono la transizione senza soluzione di continuità di fondi con valore nominale in applicazioni blockchain. Tuttavia, incidenti come i problemi di collateralizzazione di Tether e il crollo di TerraUSD hanno sollevato preoccupazioni tra gli investitori e le autorità di regolamentazione.

Lo Stablecoins Report di CCData evidenzia gli sviluppi cruciali del mercato delle stablecoin. Esamina la capitalizzazione di mercato e i volumi di scambio, suddivisi per tipo di garanzia e di asset pegged. Pubblicato mensilmente, il report si rivolge a un vasto pubblico, dagli appassionati di criptovalute che cercano una panoramica agli investitori, agli analisti e alle autorità di regolamentazione che richiedono un’analisi approfondita.

Secondo il numero di maggio 2024 dello Stablecoins & CBDCs Report di CCData, la capitalizzazione di mercato totale delle stablecoins è salita a ben 161 miliardi di dollari, segnando l’ottavo aumento consecutivo della capitalizzazione di mercato di fine mese. Questa impennata ha spinto le stablecoin al livello più alto dall’aprile 2022, a testimonianza di una notevole ripresa dalle perdite subite in seguito al crollo di TerraUSD, che aveva innescato un trend negativo durato diciassette mesi.

In testa a questa ripresa c’è USDC di Circle, che ha visto aumentare la sua capitalizzazione di mercato per il sesto mese consecutivo, raggiungendo i 32,6 miliardi di dollari a maggio. Questa crescita coincide con un’impennata della domanda di stablecoin, con le coppie USDC che hanno registrato il massimo volume mensile di scambi a marzo. Di conseguenza, la quota di mercato di USDC per volume di scambi è aumentata per il secondo mese consecutivo, raggiungendo ora l’impressionante 8,27%.

Nel frattempo, Tether Holdings ha annunciato un profitto trimestrale record di 4,52 miliardi di dollari nel suo rapporto sulle riserve per il 1° trimestre 2024. Questo notevole risultato si allinea con la sostenuta tendenza al rialzo della capitalizzazione di mercato di USDT, che è aumentata per nove mesi consecutivi, passando da 82,8 miliardi di dollari nell’agosto 2023 all’attuale livello di 111 miliardi di dollari.

Tuttavia, non tutte le stablecoin hanno avuto lo stesso successo. Gli ultimi dati del Fondo Monetario Internazionale rivelano che l’adozione della e-Naira nigeriana non è riuscita a ottenere una trazione significativa. Dal suo lancio nell’ottobre 2021, sono state eseguite solo 854.512 transazioni con la valuta del CBDC. Il rapporto indica che un totale di 29,3 miliardi di NGN di transazioni è stato effettuato utilizzando la e-Naira, il che rappresenta un modesto aumento di soli 7,3 miliardi di dollari rispetto al precedente aggiornamento del marzo 2023.

Fonte: CryptoGlobe

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!