Gli investitori abbandonano i futures su Bitcoin, gli ETF dominano la scena nelle criptovalute

Dopo il debutto di 10 ETF Bitcoin spot tre settimane fa, gli open interest sui futures Bitcoin del CME Group sono scesi del 24% a 20.679 contratti al 30 gennaio.
futures Bitcoin
Indice

Il panorama degli investimenti in Bitcoin sta subendo un cambiamento significativo: la domanda di futures su Bitcoin sembra essersi raffreddata, mentre gli investitori rivolgono sempre più la loro attenzione agli Exchange-Traded Funds (ETF). Questa transizione segue il recente debutto di ETF quotati negli Stati Uniti che detengono direttamente Bitcoin, segnando un notevole sviluppo nel mercato delle criptovalute.

Questi sviluppi segnano un cambiamento nel panorama delle criptovalute, con una maggiore accessibilità a Bitcoin attraverso gli ETF che contribuisce all’aumento della domanda.

Investimenti sui future in Bitcoin in bilico

I futures su BTC sono contratti finanziari che obbligano l’acquirente ad acquistare o il venditore a vendere una quantità specifica di Bitcoin a un prezzo predeterminato in una data futura specifica. Queste caratteristiche permettono agli investitori di speculare sul prezzo futuro del Bitcoin senza possedere la criptovaluta stessa.

I contratti futures su BTC hanno una data di scadenza specifica e i trader possono scegliere contratti con date di scadenza diverse in base alle loro strategie di trading.

Secondo i dati di mercato disponibili, il mercato dei futures di Bitcoin sta assistendo a un notevole cambiamento, in quanto la domanda si sta raffreddando. L‘interesse aperto per i futures BTC del CME Group è sceso di circa il 24%, raggiungendo i 20.679 contratti al 30 gennaio 2024.

Questo calo è attribuito all’impennata di popolarità degli ETF BTC spot, il cui lancio ha provocato una riduzione significativa dell’open interest sui futures. Gli investitori si stanno affollando su questi ETF spot, portando a una rivalutazione delle loro strategie.

Il calo della domanda di futures è una risposta diretta al fatto che gli investitori hanno spostato la loro attenzione verso gli ETF, cercando vie d’investimento alternative nello spazio delle criptovalute con la speranza di una chiara regolamentazione delle criptovalute.

Il passaggio agli ETF è ulteriormente enfatizzato dal calo del prezzo di BTC, sceso del 20% rispetto ai massimi del novembre 2021. Questa correzione è in parte attribuita alla vendita delle attività dell’exchange FTX, che è fallito.

Al momento in cui scriviamo, BTC vale 42.739,58 dollari, in aumento dello 0,4% rispetto a un’ora fa e in calo dell’1,3% rispetto a ieri. Il valore del BTC oggi è superiore del 6,9% rispetto a quello di sette giorni fa. Nelle ultime 24 ore, il volume totale delle transazioni di BTC è stato di 23.144.472.691 dollari.

I dati indicano una dominance del mercato delle criptovalute pari al 48,82%, con una capitalizzazione del mercato globale delle criptovalute pari a 1,72 trilioni di dollari.

Dati di mercato sui futures del BTC

Secondo i dati compilati da Bloomberg, l’open interst aveva raggiunto un massimo storico, soprattutto a causa della straordinaria crescita del 157% del Bitcoin lo scorso anno, che era stata prevista in previsione del lancio dell’ETF.

La maggiore importanza dei derivati CME era dovuta al fatto che offrivano una sede regolamentata per l’esposizione al BTC. Con la disponibilità di ETF spot che svolgono una funzione analoga, l’open interest nei futures BTC del CME è diminuito.

I contratti futures sono stati utilizzati anche nelle strategie di arbitraggio relative al Grayscale Bitcoin Trust (GBTC), che ha un valore di 21 miliardi di dollari. Tuttavia, secondo DACM, un gestore di asset crypto, questa specifica transazione sembra aver fatto il suo corso.

Vetle Lunde, analista senior di K33 Research, osserva che nonostante la possibilità di una diminuzione dell’attività dei futures CME BTC a causa della transizione degli investitori verso gli ETF statunitensi e della moderazione del rally di BTC, questi contratti continuano a essere componenti vitali ed eccezionalmente liquidi del mercato delle criptovalute.

Lunde sottolinea la funzione prospettica delle unità ETF come strumenti di copertura per i partecipanti autorizzati impegnati nella gestione della creazione e del rimborso delle unità ETF.

CME e Binance sono piattaforme di spicco per i futures su BTC. Secondo dati recenti ottenuti da Coinglass, una parte sostanziale del calo aggregato dell’attività sui futures di BTC può essere attribuita al calo dell’interesse aperto del CME.

Fonte: Cryptopolitan

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!