GameStop crolla del 26% dopo che la società ha presentato richiesta di vendita di 45 milioni di azioni

GameStop ha annunciato l'intenzione di vendere 45 milioni di azioni dopo aver pubblicato i deludenti risultati preliminari del primo trimestre.
Gamestop crolla
Indice

Il negozio di videogiochi diventato un meme, GameStop, ha presentato un’istanza per vendere fino a 45 milioni di azioni GME.

Questo avviene nello stesso giorno in cui GameStop ha presentato i risultati preliminari del primo trimestre, che hanno rivelato un calo delle vendite nette del 30% rispetto all’anno scorso. Si prevede che la perdita netta dell’azienda sarà inferiore di 23,5 milioni di dollari rispetto all’anno scorso, anche se potrebbe comunque lasciare GameStop con una perdita netta fino a 37 milioni di dollari.

Se GameStop riuscisse a vendere 45 milioni di azioni all’attuale prezzo di mercato di 227 dollari, l’azienda potrebbe incassare fino a 990 milioni di dollari, anche se lo spostamento di un volume così elevato di azioni potrebbe movimentare il prezzo del titolo. Le contrattazioni pre-mercato hanno visto le azioni crollare fino al 20% durante la notte. E la situazione non è migliorata dopo la campanella d’apertura.

Al momento in cui scriviamo, GME è scambiata a circa 21 dollari e le perdite sono salite al 24% rispetto al prezzo di chiusura di giovedì.

La società ha riconosciuto le recenti fluttuazioni dei prezzi, ma non ha voluto citare Roaring Kitty, la comunità di Reddit r/WallStreetBets o il suo status di “meme stock”.

“Le nostre azioni ordinarie hanno registrato un’estrema volatilità nel prezzo e nel volume degli scambi”. GameStop ha dichiarato nel supplemento al prospetto. “Non abbiamo riscontrato cambiamenti sostanziali nelle nostre condizioni finanziarie o nei risultati delle operazioni che possano spiegare tale volatilità dei prezzi o del volume degli scambi”.

GameStop è diventato un titolo di culto dopo lo short squeeze del 2021 che ha visto il titolo raggiungere il massimo storico di 81 dollari. L’influencer di meme Roaring Kitty ha avuto un ruolo centrale in questa saga che è stata poi trasformata in un documentario e in un film. All’inizio di questa settimana, Roaring Kitty è tornato su Twitter dopo tre anni di silenzio che hanno visto una maggiore volatilità del titolo, tanto da spingere le borse a interrompere le contrattazioni almeno sei volte.

Il prospetto informativo elencava una serie di fattori che hanno influenzato il prezzo di GME, con un cenno al suo passato che includeva “short squeezes” e “message boards, social e altri media”.

Diverse società hanno aperto posizioni short contro GameStop nel periodo precedente alla short squeeze del 2021. Tra queste Melvin Capital, che ha perso quasi 3 miliardi di dollari dopo essere stata costretta a chiudere le sue posizioni.

GameStop sottolinea che i venditori allo scoperto continuano a negoziare le sue azioni, il che, a suo dire, mette “sotto pressione l’offerta e la domanda delle nostre azioni ordinarie, influenzando ulteriormente la volatilità del prezzo di mercato”.

Fonte: Decrypt

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!