Posizioni rialziste su Bitcoin, i tassi di finanziamento raggiungono il record del 66%

I dati tracciati da Matrixport mostrano che i tassi di finanziamento perpetuo medi globali sono saliti al record del 66% su base annua all'inizio di lunedì.
Tassi di interesse
Indice

Detenere posizioni long o scommesse rialziste a leva nel mercato dei futures perpetui legati a Bitcoin è diventato più costoso che mai all’inizio di lunedì, quando Bitcoin ha superato i 45.000 dollari per la prima volta dall’aprile 2022.

I dati tracciati dal fornitore di servizi crypto Matrixport mostrano che i tassi medi globali di finanziamento perpetuo sono saliti al record del 66% su base annua durante le ore di trading asiatiche.

I perpetuals sono futures senza scadenza che utilizzano il meccanismo del tasso di finanziamento per mantenere i prezzi dei perpetuals in sincronia con il prezzo di mercato della criptovaluta. Tassi di finanziamento positivi significano che i perpetuals sono scambiati con un premio rispetto al prezzo spot e che i long pagano gli short per mantenere aperte le loro posizioni. I tassi negativi indicano il contrario. Gli exchange raccolgono i tassi di finanziamento ogni otto ore.

“Questa mattina, il tasso di finanziamento sta raggiungendo un nuovo massimo a +66%. Ciò significa che i long pagano agli short il 66% all’anno per rimanere long”, ha dichiarato Markus Thielen, responsabile della ricerca e della strategia di Matrixport e fondatore di 10x Research.

Tassi di interesse Bitcoin Matrixport

Il grafico mostra che il tasso di finanziamento è rimasto elevato durante le festività di fine anno, indicando uno stato d’animo rialzista nel mercato.

“Sorprendentemente, il tasso di finanziamento di bitcoin è rimasto elevato durante le festività natalizie, indicando che i trader di criptovalute sono rimasti molto rialzisti e si aspettano un’imminente approvazione dell’ETF su Bitcoin”, ha osservato Thielen.

Si noti che i tassi di finanziamento molto elevati spesso diventano un peso per i long quando il mercato smette di muoversi al rialzo, portando all’annullamento delle scommesse rialziste e a un calo dei prezzi.

Al momento in cui scriviamo, Bitcoin non mostra segni di esaurimento rialzista, con i prezzi scambiati sopra i 45.000 dollari. La criptovaluta ha registrato un’impennata di oltre il 56% nell’ultimo trimestre del 2023, quando la speculazione ha attanagliato il mercato sulla possibilità che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti approvi uno o più fondi negoziati in borsa (ETF) su BTC. Secondo Reuters, la decisione potrebbe arrivare già martedì.

Fonte: Coindesk

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!