FTX è autorizzata a vendere la sua partecipazione nella startup di intelligenza artificiale Anthropic

Nel 2021 FTX aveva investito 500 milioni di dollari in Anthropic, ora potrà vendere la sua partecipazione.
FTX-Anthropic
Indice

L’exchange di criptovalute in fallimento, FTX, ha ottenuto il permesso di vendere le sue azioni nell’azienda di intelligenza artificiale Anthropic, secondo quanto disposto giovedì dal giudice federale statunitense John Dorsey.

FTX ha investito 500 milioni di dollari in Anthropic nel 2021 e detiene una partecipazione del 7,84% nella società, secondo i documenti del tribunale. Il giudice del Delaware ha approvato la proposta di FTX di vendere le azioni dopo che l’exchange in fallimento ha raggiunto un compromesso in tribunale con un gruppo di clienti di FTX che si erano opposti alla vendita.

Che cos’è Anthropic

Le startup che si occupano di intelligenza artificiale hanno suscitato un grande clamore. Anthropic è stata fondata da Daniela e Dario Amodei, che in precedenza lavoravano presso l’azienda OpenAI e potrebbe essere presto quotata in borsa.

“Anthropic ha seguito un percorso simile a quello di OpenAI, raccogliendo finanziamenti per 1,6 miliardi di dollari ad agosto 2023. Di recente ha rilasciato il suo concorrente di ChatGPT, Claude 2. Il chatbot Claude 2 è una piattaforma di testo generativo addestrata utilizzando dati estrapolati da Internet combinati con il feedback umano”, secondo un rapporto di MarketBeat.

L’azienda ha anche rilasciato un modello più veloce ed economico per le aziende, chiamato “Claude Instant“, che presenta anche un’intelligenza artificiale costituzionale progettata per ridurre il rischio del marchio.

Valutazione di Anthropic a 18,4 miliardi di dollari

A dicembre, Anthropic stava discutendo per raccogliere 750 milioni di dollari in un round di finanziamento guidato da Menlo Ventures. Questo round di finanziamento valuterebbe Anthropic a 18,4 miliardi di dollari, quasi 4,5 volte la valutazione di 4,1 miliardi di dollari della startup all’inizio di quest’anno.
Questo valore ha acceso la speranza tra le vittime del crollo di FTX, che prevede di avere fondi sufficienti per rimborsare completamente tutte le richieste dei clienti e dei creditori.

L’11 febbraio, la proprietà di FTX, sotto la guida dell’amministratore delegato John Ray III, ha avviato il processo di vendita di Digital Custody Inc. (DCI) a CoinList. FTX aveva precedentemente acquisito la filiale in due transazioni separate, una nel dicembre 2021 e l’altra nell’agosto 2022, per un totale di 10 milioni di dollari, come riportato da Ruholamin Haqshanas di Cryptonews.

L’exchange di criptovalute FTX, ormai defunta, è stata coinvolta in una battaglia legale che potrebbe protrarsi per diversi anni, dato che i creditori cercano di recuperare oltre 8 miliardi di dollari. Secondo Alan R. Rosenberg, partner di Markowitz Ringel Trusty & Hartog, il caso, depositato a novembre, coinvolge più parti in lotta per i beni rimanenti, il che lo rende più complesso e lungo di altri fallimenti di criptovalute.

FTX ha espresso l’intenzione di rimborsare tutti i suoi creditori e ha cercato attivamente di cedere alcune delle sue filiali nell’ambito del processo fallimentare in corso.

Fonte: Cryptonews

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!