La fase di accumulo di Bitcoin termina mentre gli ETF alimentano un nuovo obiettivo di prezzo di BTC a $100K

Nell'ultimo mese Bitcoin è uscito da una fase di accumulo di massa, una mossa classica in vista del rialzo parabolico del prezzo di BTC.
fase accumulo Bitcoin
Indice

Bitcoin sta terminando una fase di accumulo lunga un anno, iniziata alla fine del mercato orso del 2022, come suggeriscono i dati.

I dati della società di analisi on-chain Glassnode mostrano che i BTC negli indirizzi di accumulo sono diminuiti per la prima volta dal primo trimestre del 2023.

I wallet di accumulo di Bitcoin iniziano a perdere BTC

Bitcoin che questa settimana ha toccato i massimi storici può aver scatenato un immediato sell-off, ma dietro le quinte gli hodler sono già impegnati a prendere profitti.

Glassnode mostra che le monete detenute nei cosiddetti “indirizzi di accumulo” – wallet senza transazioni in uscita e con almeno due transazioni in entrata “non polverose” – stanno calando.

A partire dall’11 febbraio, l’inversione di tendenza ha iniziato a rompere una tradizione che durava da un anno e si è verificata quando BTC/USD è tornato a 48.000 dollari, il punto più alto di un intervallo di trading chiave a lungo termine.

Da allora, i saldi degli accumulatori sono scesi del 2,6% a 3.176.293 BTC (212 miliardi di dollari) e non mostrano alcun segno di inversione.

Grafico del saldo BTC dell'accumulatore di Bitcoin (media mobile a 7 giorni).
Grafico del saldo BTC dell’accumulatore di Bitcoin (media mobile a 7 giorni). Fonte: Glassnode

Ingrandendo l’immagine, si può notare che il fenomeno è tutt’altro che ribassista.

Nonostante il calo dell’esposizione, i wallet di accumulo hanno storicamente trascorso lunghi periodi ad accumulare monete a sconto, iniziando a vendere solo all’inizio, e non alla fine, di trend parabolici al rialzo.

Osservando i bilanci di tutta l’esistenza di Bitcoin, si nota una tendenza all’accumulo più ampia in atto dalla metà del 2018, in netto contrasto con l’enorme riduzione registrata fino a quel momento, iniziata nel 2016, proprio quando Bitcoin ha iniziato a correre verso i vecchi massimi storici di 20.000 dollari.

Grafico del saldo BTC dell'accumulatore di Bitcoin.
Grafico del saldo BTC dell’accumulatore di Bitcoin. Fonte: Glassnode

Prezzo di BTC a 100.000 dollari quest’anno?

Come riporta Cointelegraph, il lancio a gennaio dei fondi negoziati in borsa (ETF) di Bitcoin spot negli Stati Uniti ha avuto un impatto unico sulle dinamiche dell’offerta.

La costante pressione di acquisto ha portato a fenomeni mai visti prima, tra cui il raggiungimento dei massimi storici prima dell’halving delle sovvenzioni dei blocchi.

Analizzando l’attuale traiettoria, Timothy Peterson, fondatore e gestore degli investimenti di Cane Island Alternative Advisors, ha suggerito che la domanda di ETF potrebbe spingere Bitcoin a sei cifre già nel 2024.

“Sembra che l’approvazione dell’ETF Bitcoin Spot abbia dato il via a un’accumulazione che, se mantenuta, porterà Bitcoin a 100.000 dollari entro l’ottobre 2024”, ha detto agli iscritti di X il 7 marzo.

Un grafico di accompagnamento ha confrontato i numeri delle transazioni non spese (UTXO) con l’andamento del prezzo di BTC, notando una crescita dello 0,34% al giorno.

Bitcoin UTXOs vs. BTC/USD
Bitcoin UTXOs vs. BTC/USD. Fonte: Timothy Peterson su X

Fonte: Cointelegraph

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!