Un falso tweet sull’approvazione dell’ETF Bitcoin provoca liquidazioni per 90 milioni di dollari

Questi tweet hanno fatto schizzare immediatamente il prezzo di Bitcoin a 47.680 dollari dal livello di 46.800 dollari. In seguito è sceso fino a 45.400 dollari quando si è scoperto che i tweet erano falsi
Liquidazioni Bitcoin
Indice

La volatilità dei prezzi in seguito a una serie di falsi tweet provenienti dall’account X della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense ha causato la liquidazione di posizioni long e short su Bitcoin (BTC) per un valore di quasi 90 milioni di dollari, evidenziando i rischi di manipolazione associati al settore.

Gli hacker si sono impossessati dell’account X della SEC martedì, utilizzandolo per pubblicare un cenno di approvazione del tanto atteso exchange-traded fund (ETF) su Bitcoin. Successivamente hanno postato “$BTC”, prima che entrambi i tweet venissero prontamente cancellati.

Questi tweet hanno fatto schizzare immediatamente il prezzo di Bitcoin a 47.680 dollari dal livello di 46.800 dollari. In seguito è sceso fino a 45.400 dollari quando si è scoperto che i tweet erano falsi.

Scommettitori e i bot automatici, tuttavia, hanno reagito rapidamente ai tweet. Secondo i dati, in un periodo di dieci minuti successivo al post iniziale sono state aperte posizioni in futures per oltre 500 milioni di dollari. Ma le posizioni ad alta leva sono state colpite dalle oscillazioni di prezzo: circa 50 milioni di dollari di posizioni long sono state liquidate, mentre 36 milioni di dollari di posizioni short sono state colpite.

Open Interest dopo il post della SEC sull'approvazione degli ETF spot su Bitcoin
Open Interest dopo il post della SEC sull’approvazione degli ETF spot su Bitcoin | Fonte: Coinglass

La liquidazione si riferisce a quando una borsa chiude forzatamente una posizione a leva di un trader a causa di una perdita parziale o totale del margine iniziale del trader. Ciò avviene quando un trader non è in grado di soddisfare i requisiti di margine per una posizione con leva (non ha fondi sufficienti per mantenere aperta l’operazione).

Questi dati sono vantaggiosi per i trader in quanto fungono da segnale dell’effettivo esaurimento della leva finanziaria dai prodotti futures più diffusi, fungendo da indicazione a breve termine di un calo della volatilità dei prezzi.

La decisione sui tredici ETF su Bitcoin proposti è attesa per mercoledì, con gli analisti di Bloomberg che danno le probabilità di approvazione a oltre il 90% e gli scommettitori del mercato delle criptovalute a un relativamente più modesto 85%.

Nel frattempo, alcuni partecipanti al mercato delle criptovalute hanno criticato le misure di sicurezza apparentemente poco rigorose adottate dalla SEC per proteggere i propri account, chiedendo addirittura come l’autorità di regolamentazione finanziaria possa salvaguardare mercati da un trilione di dollari se non è in grado di proteggere i propri account social.

Fonte: Coindesk

HOT TOPIC

Articoli correlati

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!