Ethereum sale a 3.600 dollari trascinato dagli acquisti delle balene

Aumento del 7,5% per ETH mentre BTC torna sopra a 72.000 dollari
Ethereum 3.600 dollari
Indice

Ethereum è tornata sopra i 3.600 dollari dopo essere scesa a 3.000 dollari nelle scorse settimane. Cosa sta causando questo aumento? Probabilmente, le balene. 

Le balene portano Ethereum a 3.600 dollari

Le balene di Ethereum hanno avviato una massiccia ondata di acquisti di ETH, spingendo il prezzo al di sopra dei 3.600 dollari. 

Questo fenomeno si è verificato in concomitanza con un forte aumento del prezzo di Bitcoin, che ha raggiunto nuovamente i 72.000 dollari.

In tre ore, il prezzo di Ethereum ha visto un incremento del 6%. Dietro questo aumento proprio l’attività di grandi investitori, le cosiddette “balene”. 

Post su X hanno rivelato che diverse balene anonime hanno acquistato quantità impressionanti di ETH prima di un ulteriore aumento del suo valore, superando i 3.410 dollari.

Nello specifico, due balene hanno acquistato 10.322 ETH, spendendo 35,1 milioni di dollari in stablecoin. Una di queste balene ha utilizzato otto diversi wallet per comprare circa 6.145 ETH a circa 3.395 dollari per moneta, mentre l’altra ha comprato 4.178 ETH per 14,25 milioni di DAI, con ETH ancora scambiato a 3.410 dollari circa 14 ore fa.

Oltre a queste due balene anonime, altri due grandi investitori hanno acquistato una notevole quantità di Ethereum, ben 11.675 ETH da Binance a circa 3.455 dollari per moneta, per un valore di 40,28 milioni di dollari in valuta fiat.

Gli investitori puntano su Ethereum

Solitamente Ethereum tende a seguire i movimenti di mercato di Bitcoin, e se BTC sale, come in queste ora, anche ETH tende a salire. Questo potrebbe giustificare le grosse transazioni delle balene. 

Ma su Ethereum c’è anche molto fermendo per due motivi. Il primo è quello dei miglioramenti della rete garantiti dal recente upgrade Ethereum Dencun, che dovrebbero contribuire a migliorare la scalabilità della rete. 

E poi ci sono i tanto attesi ETF su Ethereum Spot. La speranza degli investitori è che la SEC approvi questo strumento di investimento e che possano replicare lo stesso successo degli ETF su Bitcoin. Ma secondo alcuni analisti, le probabilità che la SEC approvi gli ETF su BTC a maggio sono ormai molto scarse. Secondo quanto riportato da The Block, che ne ha parlato con l’analista di JP Morgan Nikolaos Panigirtzoglou, se la SEC non approverà l’ETF su Ethereum a maggio 2024, potrebbe esserci una causa legale che potrebbe costringere la SEC ad approvare gli ETF su Ethereum, proprio come avvenuto per Bitcoin dopo la sentenza nella controversia con Grayscale. 

Proprio secondo JPMorgan la SEC approverà gli ETF su Ethereum quando vedrà sufficiente decentralizzazione nel sistema e il fatto che stia diminuendo la quota in staking su Lido Finance potrebbe far propendere la SEC ad accettare la natura di ETH come commodity e non come security. Ma al momento la sola certezza è che bisognerà attendere ancora mentre un’indagine sulla Ethereum Foundation potrebbe intervenire a dare una risposta definitiva sulla natura di Ethereum.

Potrebbe non essere un male: secondo diversi analisti, tra cui Matt Hougan di Bitwise, il mercato deve ancora “digerire” gli ETF spot su Bitcoin. Quando i mercati tradizionali si saranno abituati alle criptovalute, i tempi saranno maturi per lanciare anche un ETF su Ethereum.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!