Gli ETF Bitcoin spot aggiungono 151.000 BTC durante il calo di GBTC a gennaio

Nonostante la vendita aggressiva da parte dell'ETF Grayscale Bitcoin Trust, tutti i 10 ETF Bitcoin spot hanno aggiunto collettivamente quasi 19.000 BTC a gennaio.
ETF Bitcoin Spot
Indice

L’exchange-traded fund (ETF) Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) ha venduto in modo aggressivo Bitcoin a gennaio, ma altri ETF hanno acquistato una quantità di BTC nettamente superiore.

In base ai dati sulle partecipazioni pubbliche tracciati da Cointelegraph, GBTC ha scaricato un totale di 132.195 Bitcoin nel mese di gennaio, riducendo la sua scorta di Bitcoin del 21% da 619.220 BTC l’11 gennaio a 487.025 BTC il 31 gennaio.

Gli altri nove fondi hanno recuperato attivamente terreno, aggiungendo un totale di 151.006 Bitcoin dal primo giorno di negoziazione. Gli ETF non-GBTC hanno aumentato le loro partecipazioni di oltre il 700%, passando da 18.390 BTC all’inizio delle contrattazioni a 169.396 BTC al 31 gennaio.

Al 31 gennaio, tutti e 10 gli ETF Bitcoin spot detenevano collettivamente 656.421 BTC, con un aumento di circa il 3% rispetto al totale iniziale di 637.610 BTC, per un valore di 27,7 miliardi di dollari al momento della scrittura, secondo CoinGecko.

I dati tracciati si basano sulle informazioni sugli ETF BTC disponibili pubblicamente e riportate dagli emittenti, compresi i dati aggiornati di iShares Bitcoin Trust (IBIT) di BlackRock. In base ai dati pubblicati, IBIT ha continuato ad aumentare le sue partecipazioni in BTC nell’ultimo giorno di gennaio, aggiungendo 2.712 BTC il 31 gennaio.

I dati sulle partecipazioni di IBIT non corrispondono alle informazioni della piattaforma blockchain Arkham Intelligence, che il 23 gennaio ha identificato gli indirizzi on-chain di sei ETF Bitcoin spot, tra cui IBIT. Secondo i dati di Arkham, l’ETF iShares Bitcoin di BlackRock detiene 57.488 BTC al momento in cui scriviamo.

Cointelegraph ha contattato Arkham per un commento sulla discrepanza, ma al momento della pubblicazione non ha ancora ricevuto risposta.

Nonostante tutti e 10 gli ETF sul Bitcoin spot abbiano aggiunto il 3% di partecipazioni totali a gennaio, negli ultimi 30 giorni Bitcoin ha subito un notevole calo di prezzo. Dopo aver iniziato l’anno a circa 45.000 dollari, Bitcoin ha affrontato notevoli turbolenze, scendendo sotto i 39.000 dollari il 23 gennaio, secondo i dati di CoinGecko. Al momento in cui scriviamo, Bitcoin è scambiato a $42.215, in calo di circa l’8% negli ultimi 30 giorni.

Grafico del prezzo del Bitcoin (BTC) a 30 giorni. Fonte: CoinGecko

Come riportato in precedenza, molti analisti e dirigenti hanno visto il lancio di ETF di Bitcoin spot negli Stati Uniti come un momento di “vendita della notizia“, con alcuni analisti che suggeriscono che una maggiore pressione potrebbe arrivare dal mercato dei futures. Alla fine del 2023, l’amministratore delegato di ARK Invest Cathie Wood ha previsto che alcuni investitori avrebbero “venduto alla notizia” dell’approvazione dell’ETF sul Bitcoin Spot nel breve termine. Tuttavia, secondo la dirigente, la prospettiva a lungo termine è ancora promettente.

Fonte: Cointelegraph

HOT TOPIC

Articoli correlati

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!