Gli ETF Bitcoin rappresentano un rischio per le azioni Coinbase, secondo Leverage Shares

COIN è stato uno dei titoli con le migliori performance nel 2023, ma è sceso di quasi un terzo dall'inizio del 2024.
ETF Bitcoin Coinbase
Indice

Le azioni di Coinbase (COIN) potrebbero beneficiare della crescente adozione di fondi negoziati in borsa (ETF) su Bitcoin, ma l’exchange deve fare “molti sforzi” per mantenere la sua crescita finanziaria, hanno affermato gli analisti del fornitore di prodotti negoziati in borsa Leverage Shares in una nota.

COIN è stato uno dei titoli più performanti del 2023, con un apprezzamento di oltre il 390% nel corso dell’anno, grazie ai solidi risultati finanziari ottenuti dalla criptovaluta. Quest’anno, tuttavia, le azioni sono scese del 32%. Bitcoin, invece, è salito del 2,65%, secondo i dati di MarketWatch.

L’avvento degli ETF e la loro attrazione per gli investitori professionali mette in pericolo alcune delle fonti di guadagno di Coinbase, hanno detto gli analisti guidati da Sandeep Rao. In precedenza gli investitori potevano ottenere un’esposizione a Bitcoin solo attraverso gli exchange regolamentati; ora possono farlo attraverso gli ETF a costi inferiori.

“La maggior parte degli ETF su Bitcoin offre commissioni inferiori allo 0,4%, mentre Coinbase applica commissioni comprese tra l’1,5% e il 4%”, ha dichiarato Rao in un’intervista. “Pertanto, gli investitori potrebbero preferire un’esposizione a Bitcoin tramite un ETF, il che potrebbe far diminuire le entrate di Coinbase derivanti dalle transazioni in Bitcoin. Le commissioni sulle transazioni in Bitcoin rappresentano circa il 17% delle entrate totali di Coinbase”.

Ma un fattore trainante a lungo termine per le entrate di Coinbase potrebbe essere rappresentato dalle commissioni generate dalla custodia di Bitcoin per i fornitori di ETF. L’azienda è depositaria di otto degli 11 fondi e riceverà una commissione dello 0,2% e addebiterà ulteriori commissioni per la conservazione dei Bitcoin, ha dichiarato Rao.

“Sebbene sia difficile quantificare l’impatto degli ETF di Bitcoin spot sulle entrate di Coinbase nei primi giorni della loro quotazione, nel lungo periodo è probabile che l’azienda ne benefici. Poiché Coinbase addebita le commissioni di custodia in base al valore totale di ogni conto, e non al numero di Bitcoin, il prezzo di Bitcoin è uno dei fattori determinanti del valore dei fondi in custodia”, ha dichiarato Rao.

Gli analisti hanno concluso che un aumento generale dei mercati delle criptovalute attirerà probabilmente un maggior numero di clienti, generando un aumento delle entrate per le commissioni di trading e i servizi correlati.

Fonte: Coindesk

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!