ETF Bitcoin: continuano i deflussi, investitori verso prodotti ETH

Negli USA gli ETF Bitcoin hanno registrato 580,6 milioni di dollari di deflussi, mentre i prodotti Ether hanno registrato afflussi.
Indice

Gli ETF Bitcoin negli Stati Uniti hanno registrato deflussi per 580,6 milioni di dollari, interrompendo una serie positiva di afflussi durata cinque settimane. Questo cambiamento è stato principalmente attribuito alla posizione aggressiva della Fed sui tassi di interesse.

La decisione del Federal Open Market Committee (FOMC) di mantenere i tassi al 5,5% e la previsione di un solo possibile taglio entro la fine dell’anno hanno indotto gli investitori a ritirare fondi da asset più rischiosi come Bitcoin.

A livello globale, il deflusso ha superato i 600 milioni di dollari, con i maggiori contributi provenienti dal GBTC di Grayscale e dall’ARKB di Ark Invest. Nonostante questa tendenza negativa, il fondo IBIT di BlackRock è stato un’eccezione, attirando afflussi netti.

I prodotti Ether registrano afflussi: cambia il sentiment degli investitori

Mentre Bitcoin ha subito deflussi significativi, i prodotti Ether hanno mostrato una tendenza opposta con afflussi netti di 13 milioni di dollari. Questo suggerisce un cambiamento nel sentiment degli investitori, che stanno esplorando opportunità in altri asset digitali.

La possibile approvazione degli ETF spot su Ether da parte della SEC potrebbe ulteriormente rafforzare questa tendenza. Gli analisti prevedono che questi ETF potrebbero catturare una quota significativa del mercato attualmente dominato dagli ETF Bitcoin.

Diminuiscono le riserve dei miner

Nel corso della scorsa settimana si è vista una pressione di vendita alquanto significativa sia da parte delle balene, sia da parte dei detentori a lungo termine. Tali investitori hanno la tendenza a vendere durante le fasi rialziste e tale tendenza si è intensificata proprio durante l’attuale fase di consolidamento del mercato.

La metrica Hodler Net Position Change ha indicato una forte pressione di vendita, con l’indicatore che è rimasto negativo per nove giorni consecutivi.

Anche le balene hanno contribuito al deflusso, con un aumento dei depositi di grandi quantità di BTC sulle piattaforme di trading. Inoltre, le riserve dei miner di Bitcoin sono diminuite drasticamente, contribuendo ulteriormente alla pressione di vendita.

In merito a questa drastica riduzione delle riserve Bitfinex ha spiegato:

Il picco di BTC intorno a marzo 2024 corrisponde a un calo significativo delle riserve dei miner, suggerendo che i miner stavano vendendo le loro riserve per capitalizzare sui prezzi elevati. Ciò era comune in quel momento poiché i miner vendevano anche riserve per prepararsi all’halving di Bitcoin e realizzare gli investimenti necessari per aggiornare macchinari e operazioni”.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!