Donald Trump parteciperà alla Bitcoin Conference 2024

Gli organizzatori della Bitcoin Conference hanno confermato che ci sarà anche Donald Trump, che terrà un discorso ai partecipanti.
Indice

L’ex-Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è pronto a prendere parte alla Bitcoin Conference 2024, a confermarlo nella giornata di ieri sono stati gli organizzatori dell’evento.

La Conference si terrà a luglio inoltrato e Trump è pronto a parlare ai partecipanti, svelando forse i pianti riguardanti le politiche sulle criptovalute e sul quadro normativo.

Secondo un rapporto di Bloomberg, il candidato repubblicano per le elezioni di quest’anno, prenderà parte alla Conference il 27 luglio e dovrebbe tenere un discorso anche a Nashville, nel Tennessee.

Storicamente il Tennessee è un importante Stato per il Partito Repubblicano, perché ha sempre votato a favore per almeno due decenni.

Alle elezioni presidenziali del 2020, nel Tennesee Trump ottenne il 60,66% dei voti, mentre Joe Biden, attuale Presidente USA, il 37,45%. Chiaramente il tycoon cercherà di mandare un messaggio forte all’industria delle crypto tramite il fine discorso che terrà alla Bitcoin Conference.

Trump ha annunciato il suo sostegno all’industria americana di Bitcoin nel maggio 2024, sostenendo la libertà finanziaria e la crescita dell’industria statunitense dei Bitcoin sulla scena globale” hanno affermato gli organizzatori della Bitcoin Conference 2024.

È importante notare che Trump ha fatto una vera e propria inversione a U sulla questione Bitcoin. In un post sulla piattaforma social X, aveva dichiarato di non essere un fan di Bitcoin e di altre criptovalute, aggiungendo che “il loro valore è altamente volatile e basato sul nulla“.

Inoltre aveva collegato le risorse digitali a “comportamenti illeciti, tra cui il traffico di droga e altre attività illegali“.

Ma recentemente la campagna elettorale di Trump ha promosso la sua posizione favorevole sulle crypto e BTC. L’ex-Presidente USA ha dichiarato che la sua campagna accetta donazioni in asset digitali tra cui Bitcoin, Ethereum e altri.

Dopo la dichiarazione del tycoon Jesse Powell, co-fondatore di Kraken, ha donato 1 milione di dollari, principalmente in ETH alla campagna di Trump.

Inoltre, anche l’exchange di criptovalute Gemini, fondato dai gemelli Winklevoss, ha donato un totale di 1 milione di dollari in BTC alla campagna del candidato repubblicano.

Tyler Winklevoss ha attaccato l’amministrazione Biden per aver scatenato una guerra contro le criptovalute, aggiungendo che “non c’è nulla che l’amministrazione Biden possa fare o dire a questo punto” che suggerisca che l’amministrazione non abbia abusato del suo potere.

Incremento per le memecoin di Trump

Le memecoin legate a Trump hanno assistito a un notevole aumento nelle ultime 24 ore, nonostante la più ampia flessione del mercato. TRUMP (MAGA) è aumentato dell’8,75%, Pepe (TRUMP) è salito del 137,65% e FreeTrump (TRUMP) è salito del 3,58%.

Inoltre anche le azioni delle società di mining di Bitcoin sono aumentate di recente dopo l’incontro organizzato da Trump nella sua tenuta di Mar-a-Lago per poter discutere dei loro problemi.

Durante l’incontro Trump ha sottolineato come “il mining di Bitcoin potrebbe essere la nostra ultima linea di difesa contro una CBDC“, aggiungendo che “l’odio di Biden per Bitcoin aiuta solo la Cina, la Russia e la sinistra comunista radicale“.

Fonte: Coinspeaker

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!