Do Kwon, Terraform Labs e la SEC trovano un accordo per il fallimento di Terra

Do Kwon Terraform Labs
Indice

Terraform Labs e il suo ex CEO Do Kwon hanno raggiunto un principio di accordo con la SEC per risolvere le accuse di frode legate al crollo del loro progetto Terra-LUNA e TerraUSD. L’accordo, ancora in attesa di approvazione giudiziaria, potrebbe chiudere un capitolo turbolento per i mercati delle criptovalute.

L’accordo tra la SEC, Do Kwon e Terraform Labs

Terraform Labs e Do Kwon hanno negoziato un accordo con la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per sistemare una causa civile di frode che li ha visti coinvolti. L’indiscrezione è stata rivelata da Reuters. Dopo il collasso drammatico delle criptovalute LUNA e TerraUSD nel maggio 2022, che ha innescato una delle più gravi crisi nel settore delle criptovalute, Terraform e Kwon si trovano ora a dover fronteggiare non solo una pesante penalità finanziaria, ma anche una possibile proibizione per Kwon di ricoprire ruoli dirigenziali in qualsiasi entità che emetta titoli.

Il processo di negoziazione, che ha visto Terraform proporre una sanzione molto più bassa di 1 milione di dollari rispetto ai 5,3 miliardi di dollari richiesti dalla SEC, si conclude con un’attesa decisione finale prevista per il 12 giugno 2024, secondo quanto riferito durante una conferenza telefonica davanti al giudice Jed Rakoff.

Il crac di Terra LUNA

Terraform Labs era l’azienda di Do Kwon che aveva sviluppato la stablecoin algoritmica TerraUSD (UST), legata alla criptovaluta Terra (LUNA). Per mintare la stablecoin bisognava “bruciare” token Terra e viceversa. In più, su Anchor Protocol i detentori di UST ricevevano rendimento del 20%. Quando furono prelevati e convertiti da Anchor Protocol ben 2 miliardi di dollari di UST, si è innescata la spirale della morte che ha fatto collassare non solo il prezzo della stablecoin, ma anche quello di LUNA che ha visto la sua supply crescere in modo infinito e il prezzo passare da $120 a zero nello spazio di poche ore. Così, quello che sembrava uno dei progetti più promettenti e importanti del settore, era improvvisamente sparito. 

Il collasso di Terraform ha avuto ripercussioni devastanti, con perdite stimate intorno ai 40 miliardi di dollari. Questo evento non solo ha portato alla perdita finanziaria di innumerevoli investitori ma ha anche messo in discussione la stabilità e la fiducia nell’intero settore delle criptovalute. 

Il progetto, che prometteva di rivoluzionare il settore delle stablecoin, si è invece trasformato in uno dei più grandi scandali del mercato.

Il destino di Do Kwon

Do Kwon, una volta considerato un pioniere nell’industria delle criptovalute, è stato arrestato nel marzo del 2023 in Montenegro, dove è stato scoperto con un passaporto falso. È attualmente conteso da Stati Uniti e Corea del Sud, il suo paese, che ne chiedono l’estradizione. 

L’accordo con la SEC potrebbe forse chiudere il capitolo delle accuse negli Stati Uniti ma lascerebbe aperto quello con la Corea del Sud. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!