La piattaforma DEX FixedFloat perde 26 milioni di dollari in Bitcoin ed Ethereum a causa di un exploit

Dopo l'attacco, l'exchange decentralizzato (DEX) FixedFloat, che supporta Bitcoin Lightning Network, ha spostato i suoi servizi in modalità di manutenzione.
exploit FixedFloat
Indice

I dati sulla catena mostrano che l’exchange di criptovalute decentralizzato (DEX) FixedFloat ha recentemente subito un exploit di oltre 26,1 milioni di dollari in Bitcoin ed Ethereum. L’incidente sarebbe avvenuto domenica 18 febbraio.

Dal 17 febbraio, diversi utenti hanno presentato reclami per transazioni congelate e fondi non contabilizzati sull’account X dell’exchange. I dati della catena rivelano che il 18 febbraio l’aggressore ha sottratto 409 Bitcoin (BTC) per un valore di circa 21 milioni di dollari e più di 1.728 Ether (ETH) per un valore di circa 5 milioni di dollari.

Diverse ore dopo che l’incidente è stato inizialmente riportato su X (ex Twitter), il team dell’exchange ha ufficialmente riconosciuto l’attacco. Inizialmente, ha attribuito i consistenti deflussi a “problemi tecnici minori” e ha prontamente messo i suoi servizi in modalità di manutenzione. Tuttavia, non c’è un quadro chiaro di come l’autore abbia gestito l’attacco. In un messaggio sulla piattaforma X, FixedFloat ha fatto notare che:

“Confermiamo che c’è stato effettivamente un hack e un furto di fondi. Non siamo ancora pronti a rilasciare commenti pubblici su questa vicenda, poiché stiamo lavorando per eliminare tutte le possibili vulnerabilità, migliorare la sicurezza e indagare. Il nostro servizio sarà di nuovo disponibile a breve. Forniremo i dettagli di questo caso più tardi”.

Informazioni sul DEX FixedFloat

FixedFloat opera come uno scambio di criptovalute automatizzato, con un’interfaccia facile da usare che elimina la necessità di registrazione dell’utente o di verifiche KYC (Know Your Customer). Semplifica il processo di scambio di criptovalute tra le piattaforme.

Circa il 26% del traffico web di FixedFloat proviene da utenti degli Stati Uniti, il che evidenzia la sua portata globale. Inoltre, l’exchange si è integrato perfettamente con Lightning Network, fornendo funzionalità avanzate per le transazioni in Bitcoin. Nell’agosto del 2022, FixedFloat ha svolto un ruolo fondamentale nel recupero di 200.000 dollari di ETH rubati dall’exchange decentralizzato Curve, dimostrando il suo impegno per la cybersicurezza e l’integrità nello spazio cripto.

La sicurezza informatica rimane una preoccupazione fondamentale per i progetti di criptovaluta. Di recente, l’ecosistema Solana ha subito attacchi mirati facilitati da mercati di truffe che offrono sofisticati drenaggi in grado di eseguire attacchi bit-flip.

In una tendenza preoccupante, Chainalysis ha segnalato la ricomparsa dei pagamenti ransomware nel 2023. Gli obiettivi principali sono le istituzioni di alto profilo e le infrastrutture critiche. L’anno scorso i criminali hanno accumulato la cifra sbalorditiva di 1 miliardo di dollari attraverso gli attacchi alla supply chain, da singoli attori a grandi gruppi, sottolineando l’urgente necessità di misure di sicurezza informatica solide in tutto il settore.

Fonte: Coinspeaker

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!