Tornano i deflussi dagli ETF su Bitcoin: fine dell’euforia?

Deflussi ETF Bitcoin
Indice

In una settimana che era partita con il ritorno di Bitcoin sopra i 72.000 dollari, i nuovi deflussi dagli ETF Bitcoin spot lasciano ipotizzare una possibile fine dell’euforia che ha dominato il mercato negli ultimi tempi. 

Deflussi da $224M dagli ETF su Bitcoin

Nonostante una nuova corsa al rialzo del Bitcoin, che ha superato la soglia dei $72.000, gli ETF spot su Bitcoin hanno registrato deflussi significativi. In una sola giornata, l’8 aprile, si è assistito a un deflusso aggregato di $224 milioni dagli undici ETF spot su Bitcoin recentemente lanciati, interrompendo una serie di quattro giorni di afflussi per un totale netto di $570 milioni. 

Particolarmente colpito è stato il Grayscale Bitcoin Trust (GBTC), che ha visto una delle giornata più “nere” per la quantità di di fondi defluiti da quando è stato convertito in un ETF spot a gennaio, perdendo $303 milioni in un giorno, pari a circa 4.300 BTC .

Bitcoin a $72.000

Questi deflussi si sono verificati in un contesto di rinnovata volatilità e ottimismo per Bitcoin, che ha toccato i $72.500 in tarda serata l’8 aprile, segnando il livello più alto delle ultime tre settimane. 

Nonostante un leggero ritracciamento nelle ore successive, il prezzo di Bitcoin rimane sostanzialmente elevato, e al momento della scrittura di questa news è scambiato a 70.500 dollari circa. 

Fine dell’euforia sugli ETF Bitcoin?

La dinamica dei deflussi solleva interrogativi sulla sostenibilità dell’entusiasmo degli investitori verso gli ETF su Bitcoin, in un momento in cui il mercato sembra in piena euforia pre-halving. Il calo degli afflussi in ETF, pone in evidenza la complessità del sentimento di mercato e la potenziale cautela degli investitori istituzionali.

Resta alto l’interesse per i prodotti di investimento crypto

Nonostante i recenti deflussi, l’interesse generale nei prodotti di investimento crypto rimane alto, come dimostrano i record di afflussi annuali che hanno raggiunto i $13,8 miliardi, secondo quanto riportato da Coinshares

Questo trend sottolinea una crescente fiducia e interesse verso le criptovalute come strumento di investimento valido, con particolare attenzione per i prodotti legati a Bitcoin, che continuano a rappresentare il fulcro dell’interesse.

Si fanno notare anche gli aumenti di AUM (Asset Under Management) per prodotti legati a Solana e Litecoin che guadagnano rispettivamente 4 e 4,4 milioni di dollari in un mese. 

Al contrario, Ethereum perde appeal e vede il suo AUM calare di 22,5 milioni. 

ETF su Ethereum, a che punto siamo

Mentre l’attenzione resta sui movimenti degli ETF su Bitcoin, anche i prodotti legati a Ethereum non passano inosservati. Nonostante un calo degli afflussi nelle ultime quattro settimane, l’interesse verso Ethereum resta uno dei motivi che spiega il suo aumento di prezzo che lo ha portato a 3.600 dollari nella giornata di ieri. 

Tuttavia al momento regna l’incertezza in vista della scadenza di maggio. Le scommesse su Polymarket dicono che ci sono il 16% di probabilità che un ETF su Ethereum sia approvato entro maggio. Starà alla SEC decidere. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!