Le crypto nel 2024: gli eventi che influenzeranno il settore

I cinque eventi che potrebbero influire sul settore crypto nel 2024
crypto 2024
Indice

Con il 2023 che si è concluso segnando una ripresa del settore delle criptovalute, sebbene siano ancora lontani i livelli record del 2021, l’attenzione si sposta ora sul 2024. 

Quest’anno promette di essere significativo per il settore, con eventi come la possibile approvazione degli ETF spot e l’halving di Bitcoin che potrebbero giocare un ruolo decisivo. Oltre a questi, ci sono altre evoluzioni e innovazioni previste che potrebbero influenzare notevolmente il panorama delle criptovalute. 

Esploriamo quindi cosa potrebbe riservare il 2024 per il mondo delle criptovalute.

Crypto 2024: gli eventi più attesi

  1. Approvazione ETF spot su Bitcoin
  2. Halving di Bitcoin
  3. Aggiornamento Dencun su Ethereum 
  4. AltSeason
  5. Fine delle politiche restrittive della FED

Approvazione degli ETF spot su Bitcoin

La decisione della SEC sugli ETF spot su Bitcoin è attesa a breve, con la finestra più probabile per l’approvazione che va dal 6 al 10 gennaio 2024. 

Se la SEC dovesse approvare gli ETF, ci sono diverse prospettive sull’impatto che questo potrebbe avere sul mercato delle criptovalute.

Alcuni esperti ritengono che l’approvazione degli ETF spot su Bitcoin potrebbe rivoluzionare il mercato, iniettando miliardi di dollari attraverso l’entrata di capitali istituzionali. Ciò potrebbe spingere al rialzo i prezzi delle criptovalute, poiché i principali gestori patrimoniali potrebbero consigliare ai loro clienti di allocare parte dei loro portafogli in Bitcoin. 

Ma ci sono anche opinioni contrastanti come quella di JP Morgan, che sostiene che gli ETF spot su Bitcoin potrebbero avere un impatto limitato sul mercato. Secondo Nikolaos Panigirtzoglou di JP Morgan, l’approvazione potenziale di un ETF spot su Bitcoin da parte della SEC non rappresenterebbe un cambiamento radicale per i mercati delle criptovalute. In altri mercati, come in Europa, questi prodotti non hanno raggiunto una popolarità significativa e i benefici di un ETF spot sarebbero marginali rispetto agli ETF basati sui futures.

Sebbene l’approvazione degli ETF spot su Bitcoin sia piuttosto probabile, esiste anche la possibilità che la SEC degli Stati Uniti decida di rimandare o respingere le richieste di approvazione degli ETF spot su Bitcoin.

Se ciò accadesse, potrebbero esserci ripercussioni negative per il mercato. Un rifiuto potrebbe essere interpretato come un segnale della riluttanza delle autorità regolatorie ad accettare pienamente le criptovalute come classe di asset mainstream, il che potrebbe portare a una mancanza di fiducia da parte degli investitori istituzionali e individuali.

In caso di rifiuto, le società che hanno presentato richiesta per un ETF spot su Bitcoin potrebbero dover rivedere e aggiornare i loro filing per affrontare le preoccupazioni della SEC. 

Halving di Bitcoin

Il prossimo halving di Bitcoin è previsto ad aprile 2024. Con l’halving, la ricompensa per i miner che confermano transazioni e aggiungono nuovi blocchi alla blockchain viene dimezzata. 

Attualmente, la ricompensa per i miner di Bitcoin per ogni blocco aggiunto alla blockchain è di 6.25 Bitcoin. Con il prossimo halving previsto per aprile 2024, questa ricompensa verrà dimezzata a 3.125 Bitcoin per blocco. 

L’halving è un evento programmato che avviene circa ogni quattro anni (o ogni 210.000 blocchi minati) e fa parte del meccanismo di emissione controllata di Bitcoin. Ogni volta che si verifica un halving, l’offerta di nuovi Bitcoin rilasciati nel mercato si dimezza, rallentando il tasso di inflazione di Bitcoin e aumentando la sua scarsità. Questo meccanismo è stato progettato per continuare fino a quando non saranno stati minati tutti i 21 milioni di Bitcoin, il limite massimo prefissato per la fornitura totale di Bitcoin.

Gli halving passati di Bitcoin hanno avuto un impatto significativo sul prezzo e sul mercato delle criptovalute. L’aspettativa di una riduzione dell’offerta futura di Bitcoin, combinata con la crescita costante della domanda, ha contribuito a creare pressioni rialziste sui prezzi. 

L’ultimo hallving, avvenuto a maggio 2020, ha visto la ricompensa per blocco scendere a 6,25 BTC. Questo evento è stato influenzato dall’inizio della pandemia di COVID-19, che ha inizialmente fatto crollare il prezzo di Bitcoin. Tuttavia, dopo l’halving, Bitcoin ha iniziato un forte recupero, culminando con il raggiungimento del suo attuale massimo storico di 69.000 dollari nel novembre 2021. 

Sebbene ci si aspetti un percorso simile anche per l’halving del 2024 è importante notare che questi aumenti non sono garantiti e possono essere influenzati da una varietà di fattori esterni, come eventi globali e sentiment del mercato. 

Aggiornamento Dencun su Ethereum

L’aggiornamento Dencun di Ethereum è previsto per l’inizio del 2024. Originariamente pianificato per la fine del 2023, il suo lancio è stato posticipato. 

Questo aggiornamento si concentrerà sull’aumento della capacità di archiviazione dei dati attraverso il “proto-danksharding”, un processo chiave per i piani di scalabilità a lungo termine di Ethereum. Inoltre, migliorerà le prestazioni dei bridge e dei protocolli di staking, riducendo le spese di transazione e limitando l’uso di operazioni di autodistruzione sugli smart contract.

Si prevede che l’aggiornamento Dencun avrà un effetto positivo sull’ecosistema di Ethereum, aumentando la disponibilità dei dati per i rollup di layer 2 e riducendo i costi di transazione. Ciò migliorerà le tariffe del gas e la sicurezza della rete, rendendo Ethereum più scalabile ed efficiente.

AltSeason

Il 2024 potrebbe segnare una nuova altseason, la stagione delle altcoin. Altseason è un termine utilizzato nel mondo delle criptovalute per descrivere un periodo in cui le altcoin (criptovalute alternative al Bitcoin) guadagnano significativamente in valore rispetto al Bitcoin. Questo fenomeno si verifica di solito quando gli investitori iniziano a spostare i loro fondi verso altre criptovalute, spesso in cerca di rendimenti più elevati.

L’ultima altseason significativa è avvenuta in momenti diversi a seconda della specifica criptovaluta e del contesto di mercato. Ad esempio, molte altcoin hanno visto aumenti significativi durante il boom delle criptovalute del 2017 e all’inizio del 2021. 

Fine delle politiche restrittive da parte della FED

Il 2024 potrebbe vedere finalmente il taglio dei tassi di interesse da parte della FED. Ciò avverrebbe per combinazione proprio durante il periodo dell’halving di Bitcoin, da aprile-maggio in poi. 

La riduzione dei tassi di interesse di solito porta una maggiore liquidità nel mercato. Questa liquidità aggiuntiva può fluire nel mercato delle criptovalute, potenzialmente aumentando i prezzi.

I tassi sono attesi tra 4,25% e 5%, da 5,25% – 5,50% attuali.

Conclusioni

Gli eventi elencati hanno tutti dei connotati positivi, per questo fanno ipotizzare che il 2024 potrebbe essere un anno bullish. 

Come al solito però, il mercato delle criptiovalute è imprevedibile. Anche le migliori provisioni potrebbero essere guastata dal “cigno nero”, un evento inatteso che potrebbe influenzare negativamente l’intero settore.  

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!