Il CME pronto a lanciare una piattaforma di trading crypto: sfida agli exchange

Secondo indiscrezione, la piattaforma leader del mercato dei derivati per investitori istituzionali potrebbe aprire presto anche al trading crypto spot.
CME trading crypto
Indice

Il Chicago Mercantile Exchange (CME), noto gigante dei derivati, si prepara a introdurre una piattaforma di trading spot per Bitcoin, rispondendo all’incremento della domanda tra gli investitori istituzionali e sfidando direttamente gli exchange dominanti come Binance e Coinbase.

Il CME punta al trading crypto

Il CME, già leader nel mercato dei futures di Bitcoin per open interest, sta progettando di espandere la sua offerta includendo il trading spot di Bitcoin. Questa mossa viene in risposta a una crescente richiesta da parte degli operatori di mercato che cercano un ambiente regolamentato per le loro transazioni in criptovalute. Secondo un recente report del Financial Times, il CME ha avuto discussioni con trader interessati a negoziare Bitcoin in una piattaforma regolata, e potrebbe gestire le operazioni spot attraverso EBS, una piattaforma di trading di valute in Svizzera, nota per la sua rigorosa regolamentazione.

L’adozione del trading spot da parte del CME permetterebbe agli investitori di impostare strategie complesse coinvolgendo sia il mercato spot che quello dei futures in un unico luogo regolamentato. Ciò potrebbe attrarre ulteriormente l’attività istituzionale, dato che i carry traders potrebbero cercare di compensare posizioni long sul mercato spot con short sui futures del CME.

Cos’è il CME e cosa negozia

Il Chicago Mercantile Exchange è una delle più grandi borse per derivati al mondo, dove vengono negoziati contratti futures su una vasta gamma di prodotti, inclusi quelli finanziari, agricoli e di materie prime. Fondato nel 1898 come Chicago Butter and Egg Board, il CME ha espanso la sua offerta per includere risorse digitali, diventando un punto di riferimento per gli investitori istituzionali interessati ai futures di Bitcoin.

La sfida del CME ai grandi exchange

Con il lancio previsto del trading spot di Bitcoin, il CME mira a ridefinire il suo ruolo nel panorama delle criptovalute, sfidando direttamente leader del mercato come Binance e Coinbase. Questi ultimi dominano attualmente il mercato spot non regolamentato, ma la reputazione del CME e la sua conformità alle regolamentazioni potrebbero convincere molti investitori istituzionali a trasferire le loro operazioni su piattaforme più regolate come quella del CME.

Inoltre, il coinvolgimento diretto del CME nel trading spot potrebbe erodere una porzione del business degli exchange esistenti, specialmente in un periodo in cui la bull run è alimentata principalmente da operatori istituzionali che prediligono vie regolamentate per i loro investimenti. La capacità del CME di offrire servizi trasparenti e regolamentati, in collaborazione con CF Benchmarks per sviluppare tassi di riferimento standardizzati e indici di prezzo spot per criptovalute popolari, rafforza ulteriormente la sua posizione come punto di riferimento affidabile e sicuro per gli investitori seri nel settore delle criptovalute. 

In definitiva, l’ingresso del CME nel trading spot di Bitcoin, promette di cambiare il panorama degli exchage crypto.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!