Chainlink (LINK) sale ai massimi di due anni grazie all’aumento dell’attività delle balene

L'aumento dell'attività dei portafogli dormienti porta a un picco record nella metrica "Age Consumed".
Chainlink prezzo
Indice

Il token LINK di Chainlink ha registrato un’impennata del 38% dalla fine di gennaio, raggiungendo un picco di 24 mesi e un valore di mercato di 10 miliardi di dollari. Questo è avvenuto quando le balene della criptovaluta hanno accumulato oltre 50 milioni di dollari di token negli ultimi giorni.

Separatamente, i dati dei grafici di Glassnode indicano che circa 75 milioni di dollari di LINK sono affluiti sulle piattaforme di trading di criptovalute dal 1° febbraio, con una conseguente impennata del suo saldo di scambio a circa 120 milioni di token.

Una balena muove milioni di gettoni LINK

Secondo Lookonchain, una misteriosa balena ha recentemente accumulato Chainlink (LINK). L’entità non identificata, potenzialmente un operatore istituzionale, ha ritirato 2,7 milioni di token LINK dalla dall’exchange Binance utilizzando 49 nuovi portafogli.

Uno dei wallet della balena ha trasferito oltre 9 milioni di dollari di token LINK dall’exchange negli ultimi dieci giorni. Il database pubblico di Lookonchain rivela che questi wallet detengono quantità variabili di LINK, che vanno da 230.000 a 3,5 milioni di dollari ciascuno.

Nel frattempo, si è registrato un notevole aumento dell’attività di wallet precedentemente inattivi, che ha portato a un picco record nella metrica “Age Consumed”. Santiment suggerisce che l’improvvisa circolazione di vecchi token LINK abbia contribuito alla recente impennata del prezzo.

L’aumento del prezzo di LINK ha coinciso con una significativa impennata del suo open interst (OI) nel mercato dei derivati. Al 6 febbraio, il valore totale dei contratti derivati in essere per LINK ha raggiunto il livello record di 592,29 milioni di dollari.

Inoltre, il tasso di finanziamento di LINK rimane positivo, indicando un sentiment di mercato rialzista e una maggiore domanda di posizioni long. I trader sfruttano sempre di più le loro posizioni per andare long con l’aumento dell’interesse aperto di LINK.

Se da un lato questa strategia può potenzialmente amplificare i profitti in un mercato in crescita, dall’altro comporta un rischio maggiore di liquidazione in caso di potenziale ribasso.

Chainlink registra un aumento dell’adozione

In mezzo a queste dinamiche di mercato, c’è stato un aumento significativo dell’adozione della tecnologia Cross-Chain Interoperability Protocol (CCIP) di Chainlink per la tokenizzazione degli asset del mondo reale (RWA).

Lo scorso dicembre, la rete blockchain ha annunciato la sua intenzione di colmare il divario tra la finanza tradizionale e la tecnologia blockchain attraverso gli RWA, sottolineando che il settore degli RWA rappresenterà un’opportunità di business da 16.000 miliardi di dollari entro il 2030.

Di conseguenza, la rete ha perseguito attivamente partnership con diverse aziende tradizionali, tra cui la Society for Worldwide Interbank Transfers (SWIFT), il gigante del gioco sudcoreano Wemade e il New Zealand Banking Group. Inoltre, ha ottenuto notevoli integrazioni con progetti blockchain come Base e la stablecoin USDC di Circle.

Fonte: CryptoPotato

HOT TOPIC

Articoli correlati

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!