CFTC: Ethereum, Bitcoin, Litecoin sono “commodity” – Perché?

Nella denuncia della CFTC contro KuCoin, la commissione ha ribadito che ETH, BTC e LTC sono materie prime.
Bitcoin Ethereum Litecoin
Indice

La recente denuncia di KuCoin da parte della CFTC (Commodities Futures Tradings Commission) ha rinnovato il dibattito sulle probabilità di approvazione dell’ETF su Ethereum [ETH] entro maggio.

Nella denuncia della CFTC, la commissione ha ribadito che Ether, Bitcoin [BTC] e Litecoin [LTC] sono materie prime, come da comunicato stampa.

“Durante il Periodo di Riferimento, KuCoin ha sollecitato e accettato ordini, ha accettato proprietà a margine e ha gestito una struttura per la negoziazione di futures, swap e transazioni al dettaglio con leva, marginate o finanziate che coinvolgevano asset digitali che sono materie prime, tra cui Bitcoin [BTC], Ether [ETH] e Litecoin [LTC]”.

Si tratta di un tesoro nascosto o di una lotta tra SEC e CFTC?

In risposta agli sviluppi, Jake Chervinsky, responsabile legale di Variant Fund, ha affermato che la causa è un “tesoro nascosto”.

“Un tesoro nascosto nella denuncia di KuCoin da parte della CFTC. Di solito, la SEC e la CFTC fanno finta di non essere in guerra per le criptovalute. Oggi, la CFTC attacca apertamente la presunta indagine della SEC su ETH”.

La SEC (Securities and Exchange Commission) statunitense ha precedentemente definito ETH come una commodity.

Tuttavia, la questione è rimasta poco chiara dopo il passaggio di Ethereum dal consenso Proof-of-Work (PoW) a quello Proof-of-Stake (PoS).

Tuttavia, Nate Geraci di ETF Store ha messo in guardia dall’apparente duello tra SEC e CFTC su ETH e ha chiesto chiarezza per utenti e investitori.

“A prescindere da ciò che si pensa di Ether, è triste che non si riesca a far sì che il governo e le autorità di regolamentazione facciano chiarezza su di esso o sulle criptovalute in generale. Non è forse questo che andrebbe a vantaggio del pubblico e degli investitori? Invece, vediamo colpi velati tra le agenzie e incoerenze ovunque”.

Fedeli alle parole di Geraci, il reclamo e la conseguente mancanza di chiarezza hanno spinto gli utenti e gli investitori di KuCoin a spostare massicce quantità di fondi e attività dalla piattaforma.

I dati provvisori mostrano che KuCoin ha subito un deflusso di circa 500 milioni di dollari dopo la denuncia;

“Circa 500 milioni di dollari di asset sono stati ritirati da KuCoin su Ethereum nelle ultime ore, tra cui 274 milioni di USDT, 15.500 ETH, 50 milioni di ONDO, 12 milioni di FET, 95,38 milioni di GHX, ecc. Gli hot wallet KuCoin detengono ancora oltre 3,6 miliardi di dollari di asset su Ethereum”.

Tuttavia, le probabilità di approvazione dell’ETF su ETH hanno raggiunto un pessimistico 25%, con gli analisti di ETF di Bloomberg che citano la mancanza di impegno durante le richieste di ETF su BTC.

Tuttavia, il dirigente legale di Grayscale è rimasto fiducioso dell’approvazione, affermando che,

“Non credo che la percezione di una mancanza di impegno da parte dei regolatori debba essere indicativa di un risultato o di un altro”.

Fonte: AMBCrypto

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!