Causa Kraken-SEC: il giudice potrebbe rifiutare la mozione di Kraken di archiviare il caso

Il giudice federale Orrick potrebbe respingere la mozione di Kraken per archiviare il caso della SEC, dando il via a una lunga causa.
Indice

La battaglia legale in corso tra Kraken e la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha preso un’incredibile svolta durante una recente udienza in tribunale sulla mozione di Kraken di archiviare la causa.

Il giudice ha lasciato intendere che la richiesta di Kraken di archiviare il caso potrebbe non essere accolta.

Il giudice accenna al rifiuto della mozione

Durante un’udienza in tribunale il 20 giugno, il giudice William Orrick, che supervisionava il caso SEC contro Kraken, ha espresso la sua intenzione di respingere la mozione di Kraken di archiviare il caso della SEC.

Prima che venisse avanzata qualsiasi argomentazione, il giudice Orrick ha affermato che probabilmente avrebbe seguito le sentenze dei giudici Rakoff e Failla, che in precedenza avevano respinto simili mozioni di archiviazione in casi correlati.

Ciò porterà a una lunga battaglia legale sulla classificazione degli asset digitali come securities, influenzando il modo in cui il governo regola le criptovalute in generale.

L’argomentazione della SEC

La SEC, rappresentata dall’avvocato Peter Moores, ha sostenuto che la piattaforma di Kraken ha facilitato la vendita di token come contratti di investimento, che li classificherebbero come securities secondo il test di Howey.

La posizione della SEC è che il modello di business di Kraken prevede la vendita di asset digitali come securities, rendendo necessaria una supervisione normativa.

La difesa di Kraken

Il team legale di Kraken, guidato da Matthew Solomon, ha contrastato le affermazioni della SEC evidenziando le differenze tra il caso di Kraken e altri casi di alto profilo, come quelli che coinvolgono Terraform Labs e Telegram. 

Solomon ha fatto riferimento al caso della SEC contro Ripple Labs, dove XRP era considerato una security quando veniva venduto a investitori istituzionali, sostenendo che il caso più paragonabile a quello di Kraken era quello di Coinbase.

Una causa legale potenzialmente lunga

Fino ad ora, il giudice Orrick non ha emesso una sentenza formale, ma ha ipotizzato che l’argomentazione della SEC fosse “plausibile”, indicando che la mozione di archiviazione di Kraken sarebbe stata probabilmente respinta.

Qualora il giudice respingesse la mozione di archiviazione di Kraken, il caso entrerebbe in una lunga fase ricerca, che porterà ad approfondite indagini sui fatti, documentazioni e deposizioni. 

Questo processo potrebbe durare diversi anni e comportare spese legali significative per Kraken, simili a quelle che Ripple sta attualmente affrontando nella sua battaglia legale in corso con la SEC.

Kraken vs. SEC: i precedenti

Nel novembre 2023, la SEC ha citato in giudizio le società fondatrici di Kraken, accusandole di gestire una piattaforma di trading online.

Nel frattempo, Kraken ha cercato di fermare la causa a febbraio attraverso un accordo in cui ha accettato di pagare 30 milioni di dollari e di interrompere i suoi servizi di staking ai clienti statunitensi. 

Tuttavia, otto procuratori generali dello Stato hanno sostenuto Kraken, affermando che la SEC è andata troppo oltre. Kraken ha anche affermato che la SEC non ha dimostrato alcuni punti richiesti dal test Howey.

La SEC non è d’accordo, affermando che Kraken sta evitando le regole che proteggono gli investitori. Hanno anche affermato che un accordo non era necessario per un contratto di investimento.

Fonte: Coinpedia

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!