Cardano si prepara all’era Voltaire: le novità potrebbero cambiare tutto

Secondo quanto affermato dal suo fondatore, Cardano sarebbe pronto all'aggiornamento del suo nodo preparandosi per l'hard fork Chang.
Indice

Il fondatore di Cardano, Charles Hoskinson, ha annunciato che nel mese di giugno è previsto il rilascio della versione 9.0 del nodo Cardano. Questo aggiornamento segna un passaggio fondamentale verso l’hard fork Chang, dando così il via all’era Voltaire.

Dal suo profilo X, Hoskinson, ha dichiarato: “Sembra che giugno sarà il mese in cui il nodo Cardano si aggiornerà alla versione 9.0. Questo significa che Cardano è pronto per il fork Chang e sta aspettando che il 70% degli SPO installi il nuovo nodo. Poi, potrà avvenire l’hard fork che spingerà Cardano nell’era Voltaire”.

L’importanza dell’hard fork Chang

Sulla roadmap di Cardano l’hard fork Chang rappresenta uno dei traguardi più importanti e significativi, dato che sposta la blockchain verso una nuova era di governance decentralizzata.

L’entusiasmo di Charles Hoskinson è decisamente palpabile: “Cardano sarà una civiltà decentralizzata che abbraccerà tutto il mondo con milioni di residenti” ha dichiarato. “Avremo il più avanzato sistema di governance blockchain, bilanci annuali, una treasurty e la saggezza della nostra intera community a guidarci”.

L’ingresso nell’era Voltaire permetterà alla comunità di Cardano di poter partecipare ai processi decisionali, grazie proprio a questo nuovo sistema di governance.

Ci saranno due fasi ben precise che porteranno alla nuova era Voltaire. La prima fase implementerà delle funzionalità di governance secondo il CIP 1694, preparando il tutto per il voto decentralizzato. La seconda fase permetterà la partecipazione per delega e il prelievo dalla treasury, consentendo alla comunità di proporre e finanziare progetti all’interno dell’ecosistema Cardano.

Il futuro di Cardano

A beneficiare di questo importante aggiornamento di Cardano, sarà ovviamente la criptovaluta nativa, ovvero ADA. Al momento in cui stiamo scrivendo ADA è scambiata a 0,44 dollari e secondo CoinGecko è l’undicesima crypto per capitalizzazione di mercato.

Secondo quanto sottolineato da Hoskinson il successo di Cardano dipenderà dall’installazione del nuovo nodo da parte del 70% degli operatori di pool staking.

Negli ultimi anni Cardano è stato un progetto molte volte criticato, ma nonostante questo sta vivendo una rapida crescita delle applicazioni decentralizzate (DApps) sviluppate dalla comunità e sta guidando l’industria nella ricerca. La rete Cardano sta continuando ad espandersi con tecnologie come Hydra, pensata per aumentare le capacità di Cardano e consentire una maggiore scalabilità.

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!