Bitcoin resta sopra i 69.000 dollari dopo la più grande scadenza trimestrale di opzioni della storia

Bitcoin si è mantenuto al di sopra della soglia chiave di $69.000 dopo l'evento di scadenza trimestrale, suggerendo che il ritracciamento pre-halving potrebbe essere finito.
Bitcoin 69000 dollari
Indice

Il 29 marzo il prezzo di Bitcoin è rimasto al di sopra della soglia dei 69.000 dollari, nonostante il mercato abbia vissuto il più grande evento di scadenza trimestrale di opzioni futures su Bitcoin della storia.

Hao Yang, responsabile globale del trading di derivati presso la borsa Bybit, ha dichiarato a Cointelegraph:

“Abbiamo vissuto la più grande scadenza di opzioni della storia per Bybit e Deribit. Le persone possono annullare o svincolare la loro posizione di copertura durante la scadenza, e l’azione di svincolarsi può avere un piccolo impatto sul movimento del prezzo nel brevissimo termine”.

Oltre 15,1 miliardi di dollari di opzioni su futures di criptovalute sono scaduti su Deribit il 29 marzo alle 8:00 UTC, secondo un post di Deribit del 28 marzo.

Dei 15,1 miliardi di dollari, 9,53 miliardi rappresentavano il valore nozionale delle opzioni su Bitcoin che scadevano con un rapporto put/call di 0,84, con un prezzo potenziale di “max pain” di 51.000 dollari.

Opzioni BTC
Opzioni BTC: open interest per prezzo di esercizio. Fonte: Deribit

Sebbene la scadenza delle opzioni possa portare a un aumento della volatilità, il punto di prezzo “max pain” non offre un riflesso accurato del potenziale di prezzo a lungo termine di Bitcoin, che è ancora legato ai suoi valori fondamentali, ha spiegato Yang.

“Proprio come un elegante case per PC da gioco non ha un impatto diretto sulle prestazioni dell’hardware al suo interno, il max pain è un indicatore che fornisce alcune indicazioni, ma in ultima analisi ha un’influenza limitata sul movimento effettivo del prezzo del Bitcoin”.

Nonostante la scadenza, l’impatto sul prezzo è stato minimo, ha dichiarato Andrey Stoychev, project manager della divisione prime brokerage di Nexo. Ha dichiarato a Cointelegraph:

“Con l’attuale scenario in cui le call sono sostanzialmente in the money mentre le put stanno convergendo verso lo zero, la copertura delta si è in gran parte conclusa e prevediamo un impatto minimo sui prezzi dalla scadenza”. Tuttavia, rimane una domanda fondamentale: i profitti delle call saranno reinvestiti in nuovi contratti e, in caso affermativo, quali saranno gli strike e le scadenze preferite?”.

La correzione pre-halving di Bitcoin potrebbe essere finita

Il prezzo di Bitcoin è sceso dello 0,7% nelle 24 ore precedenti alle 10:35 UTC, attestandosi a 69.924 dollari, secondo i dati di CoinMarketCap. La prima criptovaluta al mondo è in rialzo di oltre l’11,9% sul grafico mensile.

Grafico BTC/USD 1 giorno

Il ritracciamento storico pre-halving del Bitcoin si è verificato in linea con i precedenti ritracciamenti storici. L’attuale correzione pre-halving potrebbe essere finita se il prezzo di Bitcoin riuscirà a trasformare il suo vecchio massimo storico di 69.000 dollari in un supporto, ha affermato Rekt Capital in un’analisi video del 26 marzo.

“Bitcoin sta raggiungendo un picco oltre questo vecchio massimo storico, posizionandosi potenzialmente per la fine di questo ritracciamento pre-halving”.

Fonte Cointelegraoph

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 747€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!