Bitcoin sale a 66.000 dollari e ora punta ai $70.000

I dati sull'inflazione USA hanno spinto il prezzo di BTC verso l'alto.
Bitcoin sale
Indice

Bitcoin ha superato i $66.000, spinto da dati favorevoli sull’inflazione statunitense. I trader osservano attentamente due indicatori chiave che potrebbero spingere la criptovaluta fino a $70.000, segnando potenzialmente nuovi massimi storici.

Bitcoin sale a 66.000 dollari spinto dall’inflazione USA

Bitcoin ha registrato un aumento del 6,55% nelle ultime 24 ore, raggiungendo i $66.000, un movimento stimolato dai recenti dati positivi sull’inflazione negli Stati Uniti.

Prezzo Bitcoin 160524
Fonte: Coinmarketcap

L’inflazione core è scesa al 3,6%, il livello più basso dal 2021, alimentando le speculazioni su possibili tagli ai tassi di interesse. Questa situazione ha rafforzato l’ipotesi di un ambiente finanziario più favorevole per le criptovalute e altri asset rischiosi.

Bitcoin ora punta a 70.000 dollari

Gli esperti del mercato crypto stanno monitorando da vicino un pattern inverso testa-spalle, entrambi indicativi di un possibile ulteriore rialzo. La figura inversa testa-spalle suggerisce un’inversione della tendenza al ribasso e un aumento del controllo del mercato da parte degli acquirenti. Se il modello dovesse continuare, il prezzo di Bitcoin potrebbe raggiungere presto il livello chiave di $70.000.

Superando la resistenza precedente di $63.000 e stabilizzandola come nuovo supporto, Bitcoin potrebbe non solo raggiungere ma anche superare il suo massimo storico di $74,580.

Le condizioni di mercato attuali, incluse le aspettative di un’allentamento monetario globale durante l’estate, potrebbero favorire ulteriormente Bitcoin e le criptovalute in generale. Con il calo dei tassi di interesse previsto da importanti banche centrali, gli asset rischiosi come Bitcoin potrebbero beneficiare di un aumento della liquidità di mercato. Inoltre, l’adozione significativa da parte di entità sovrane e istituzionali potrebbe sostenere una spinta rialzista.

A influire in questo scenario è anche il recente halving di Bitcoin avvenuto lo scorso 20 aprile. Secondo un esperto come Rekt Capital, i precedenti cicli storici hanno visto Bitcoin toccare nuovi record circa 500 giorni dopo l’halving. Dunque è ancora presto per aspettarsi nuove impennate paraboliche. 

Ma come suggerisce anche PlanB, Bitcoin sembra prepararsi ad una crescita verticale. 

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!