Bitcoin in rialzo mentre Grayscale registra meno di 100 milioni di dollari di deflussi per il terzo giorno consecutivo

Il prezzo di Bitcoin ha toccato brevemente i 69.000 dollari.
Bitcoin in rialzo
Indice

Il prezzo di Bitcoin (BTC) ha superato la soglia dei 67.000 dollari grazie al calo dei deflussi dall’ETF Bitcoin di Grayscale (GBTC).

Secondo i dati di Farside, giovedì GBTC ha registrato 79,3 milioni di dollari di deflussi, segnando il terzo giorno consecutivo con meno di 100 milioni di dollari di prelievi.

Grayscale ha registrato deflussi per un totale di 81,9 milioni di dollari e 75,1 dollari rispettivamente martedì e mercoledì, con un notevole calo rispetto ai 302,6 milioni di dollari registrati lunedì.

Gli ETF Bitcoin registrano afflussi netti

Anche gli ETF Bitcoin spot hanno registrato afflussi netti negli ultimi tre giorni, tra i deflussi in calo di Grayscale.

Giovedì, il deflusso netto combinato per gli ETF Bitcoin spot ha raggiunto 106 milioni di dollari, anche senza considerare i dati dell’ETF FBTC di Fidelity, non disponibili al momento della stesura di questo articolo.

L’ETF IBIT di BlackRock ha registrato un afflusso netto di 144 milioni di dollari, mentre altri fondi hanno registrato altri 40 milioni di dollari di afflussi.

La scorsa settimana, gli ETF Spot Bitcoin hanno registrato circa 850 milioni di dollari di afflussi netti, seguiti da 85 milioni di dollari di deflussi il 1° aprile e 40 milioni di dollari di afflussi il 2 aprile.

Complessivamente, gli ETF spot sul Bitcoin hanno attirato un afflusso netto cumulativo di 12,3 miliardi di dollari.

I flussi positivi negli ETF Bitcoin coincidono con un’impennata del prezzo di Bitcoin, che è salito fino a 69.291 dollari nell’ultimo giorno prima di ridurre i guadagni.

Attualmente, la principale criptovaluta è scambiata a circa 67.000 dollari, con un aumento di quasi il 2% nell’ultimo giorno.

“Sebbene vi sia ancora un forte afflusso netto complessivo negli ETF BTC Spot, vi sono anche prove di una riduzione della domanda sostenuta e di alcune prese di profitto, che hanno portato a un ritmo più lento di afflussi cumulativi rispetto ai mesi precedenti”, ha scritto in una nota Matteo Greco, analista di ricerca presso la società di asset digitali Fineqia International.

“Questo è prevedibile, considerando che la maggior parte degli investitori degli ETF BTC Spot sono già in profitto, dato che BTC era prezzato tra i 40.000 e i 45.000 dollari al momento del lancio”.

Analisti rialzisti su Bitcoin in vista del dimezzamento

È interessante notare che il recente rialzo dei prezzi arriva a poche settimane dall’imminente evento di halving di Bitcoin, previsto tra 17 giorni.

Gli analisti si aspettano che Bitcoin raggiunga i 75.000 dollari prima dell’evento di dimezzamento delle ricompense dei miner.

“Storicamente, gli eventi di halving di Bitcoin hanno segnato punti significativi di rialzo di 9-18 mesi, che culminano nei picchi del ciclo”, ha scritto Greco.

Tuttavia, ha osservato che, per la prima volta, BTC ha raggiunto i massimi storici in previsione dell’halving, indicando un allontanamento dai cicli precedenti.

“Se i modelli storici si ripetono, potremmo assistere a un trend rialzista per i restanti nove mesi del 2024, che porterà a un picco del ciclo previsto tra il quarto trimestre del 2024 e il secondo trimestre del 2025”.

Nel frattempo, l’halving avrà un impatto anche sulle società minerarie.

Con la diminuzione delle ricompense dei blocchi di BTC e il costante aumento dell’hashrate di BTC negli ultimi anni, la redditività delle aziende minerarie è diminuita costantemente, portando alla necessità di una maggiore efficienza del capitale per rimanere redditizie, ha detto Greco.

Fonte: Cryptonews.com

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!