Bitcoin a 71.600 dollari: ancora un ATH per BTC

Stavolta al record storico non sono seguite le prese di beneficio che si sono verificate la scorsa settimana.
Bitcoin 71600 dollari
Indice

Bitcoin ha superato i 71.600 dollari e ha messo a segno un nuovo record storico: l’evento è avvenuto nelle prime ore di lunedì 11 marzo. 

Bitcoin a 71.600 dollari e niente prese di beneficio

Il nuovo record storico di Bitcoin a 71.600 dollari segue i precedenti record di 69.000 dollari e 70.000 dollari messi a segno rispettivamente nelle giornate di martedì e venerdì scorso. Tuttavia in queste due occasioni la community crypto non ha avuto neppure il tempo di brindare perché all’ATH erano subito seguite vendite che avevano portato BTC a perdere immediatamente terreno. Addirittura martedì scorso BTC era precipitato a 60.000 dollari. 

Invece stavolta Bitcoin sembra resistere e al momento della scrittura di questa notizia è a 71.500 dollari. Già nella prima giornata di oggi BTC aveva tagliato i 71.000 dollari e a quanto pare sembra aver trovato la forza per non perdere terreno, ma anzi è arrivata una ulteriore spinta al rialzo. 

Bitcoin 110324
Fonte: Coinmarketcap

Record di Bitcoin pre-halving

Il nuovo record storico di Bitcoin arriva a due mesi esatti dal lancio degli ETF Bitcoin Spot, le cui contrattazioni sono partite proprio l’11 gennaio 2024, e a poco meno di 40 giorni dall’halving che dovrebbe avvenire il prossimo 19 aprile. 

In questa data, la produzione di BTC rallenterà a causa del dimezzamento dei premi che vengono dati ai miner, e alcuni di loro non troveranno più conveniente minare BTC e spegneranno le macchine. Questa ridotta emissione di BTC, unità all’alta domanda in particolare degli ETF su Bitcoin potrebbe portare a un ulteriore aumento del prezzo di Bitcoin

Le ragioni della crescita di prezzo di Bitcoin

Sono stati proprio gli ETF su Bitcoin Spot tra le cause principali dell’incremento di prezzo sul Bitcoin. Alcuni di questi strumenti di investimento, come l’IBIT di BlackRock in soli 2 mesi, hanno raccolto oltre 180.000 BTC. Per fare un paragone, Microstrategy ha acquistato 193.000 BTC in tre anni e mezzo. 

A questa forte domanda si è unito un altro fattore macroeconomico dovuto alle incertezze dell’economia statunitense. Proprio venerdì scorso, quando BTC ha toccato per la prima volta i 70.000 dollari, le turbolenze di mercato erano state dovute ai dati sulla disoccupazione USA più alta delle aspettative, il che ha spinto a una corsa verso i beni rifugio come BTC appunto.

E domani arriveranno nuovi dati, come l’indice dei prezzi al consumo, solitamente indicatore del livello di inflazione. Il tutto mentre il mercato attende il taglio dei tassi di interesse da parte della Fed che resta incerto. Tutta benzina per il prezzo di BTC. Che a sua volta, attende il quarto storico halving

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!