Binance sostiene che la fuga di codice da GitHub rappresenta un rischio “trascurabile” per gli utenti

La fuga di codice conteneva repository GitHub memorizzati nella cache con diagrammi dell'infrastruttura, password e dettagli di autenticazione.
Binance codice
Indice

Binance ha smentito le affermazioni di un report del 31 gennaio di 404 Media in cui venivano rivelati i dettagli di una fuga di codice da GitHub. Secondo Binance, le informazioni rivelate nel report erano obsolete e inutilizzabili.

Il report affermava che i repository di GitHub presenti nella cache contenevano diagrammi dell’infrastruttura, password e dettagli di autenticazione. Il rapporto ha sottolineato che questi dati erano stati esposti su GitHub “per mesi” e contenevano informazioni sui processi interni di Binance per l’autenticazione a più fattori.

Il 24 gennaio, Binance ha chiesto la rimozione di queste informazioni, sostenendo che potrebbero causare confusione e danni finanziari alla piattaforma e ai suoi utenti. Binance sta portando avanti un’azione legale contro l’utente di GitHub che ha originariamente pubblicato il codice.

Nella richiesta, Binance ha affermato che questi dettagli “rappresentano un rischio significativo” e sono stati pubblicati senza autorizzazione.

La fuga di notizie conteneva “[il] codice interno del nostro cliente, che pone un rischio significativo per Binance e causa gravi danni finanziari a Binance e confusione/danni agli utenti”, ha dichiarato l’exchange nella richiesta di rimozione.

Binance ha poi cambiato la sua posizione, affermando che il codice non è paragonabile alle versioni di produzione del suo sistema. La piattaforma ha dichiarato che la fuga di notizie non mette più a rischio la sicurezza e l’usabilità della piattaforma.

Secondo Binance, il codice è stato ripulito per attenuare i timori di fughe di dati privati e non è più utile a terzi malintenzionati.

La fuga di codice arriva nel contesto di crescenti sfide normative per l’exchange. Di recente la piattaforma ha patteggiato con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, accettando di pagare 4,3 miliardi di dollari di multa. Più di recente, le vittime di un attacco da parte di Hamas hanno fatto causa a Binance per la presunta assistenza a organizzazioni sanzionate. Questi sviluppi si verificano nel momento in cui l’exchange ha registrato un rimbalzo dei ricavi e una posizione dominante del 52,6% nei mercati spot.

Fonte: Crypto Briefing

HOT TOPIC

Articoli correlati

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!