Le azioni di Argo Blockchain calano dell’8% a causa del crollo del 20% della produzione di Bitcoin a gennaio

Argo Blockchain ha registrato un calo della produzione di Bitcoin nel mese di gennaio a causa di un calo dell'hashprice e degli impatti degli impianti dovuti al maltempo.
azioni argo blockchain
Indice

Argo Blockchain PLC, una società di mining di criptovalute con sede a Londra, ha annunciato lunedì un calo della produzione di Bitcoin nel mese di gennaio, con un conseguente calo del 7,81% delle sue azioni.

L’azienda ha attribuito la diminuzione della produzione di mining a un calo del 20% della produzione giornaliera rispetto a dicembre, principalmente a causa del calo del 16% del prezzo dell’hash di Bitcoin.

Le azioni di Argo Blockchain scendono

Secondo la Borsa di Londra, le azioni di Argo Blockchain sono scese del 7,81% a 14,75 pence ciascuna a Londra lunedì 5 febbraio.

In un comunicato, la società ha rivelato di aver estratto 124 Bitcoin a gennaio, con una media di 4,0 BTC al giorno. La riduzione della produzione giornaliera è stata attribuita principalmente alla diminuzione dell’hashprice denominato in Bitcoin, un parametro influenzato dalle minori commissioni di transazione sulla rete e dalla maggiore difficoltà rispetto a dicembre.

Argo Blockchain ha citato i problemi legati al tempo atmosferico come fattore che ha contribuito al calo della produzione. L’azienda ha subito delle limitazioni presso i suoi impianti in Quebec, Canada, e presso l’impianto di Helios in Texas. Le condizioni meteorologiche invernali, in particolare durante la tempesta invernale Heather, hanno portato a un aumento dei prezzi dell’energia elettrica in Texas e hanno provocato la sospensione temporanea delle operazioni presso l’impianto di Helios.

A Helios, le operazioni dell’azienda sono state ridotte in risposta alle condizioni meteorologiche invernali, che hanno portato a prezzi elevati dell’energia elettrica in Texas, in particolare durante la tempesta invernale Heather. L’impianto genera crediti di energia durante i periodi di riduzione economica e la quota di crediti di energia che la società riceverà a partire da gennaio 2024 compenserà una parte delle mancate entrate dovute alla riduzione“, ha spiegato la società.

I ricavi dal mining di Argo Blockchain scendono a 5,3 milioni di dollari

Argo Blockchain ha registrato entrate dal mining per 5,3 milioni di dollari a gennaio, con un calo del 19% rispetto ai 6,6 milioni del mese precedente. Al 31 gennaio 2024, l’azienda deteneva beni digitali equivalenti a 18 Bitcoin.

L’amministratore delegato di Argo Blockchain, Thomas Chippas, ha commentato le sfide affrontate a gennaio, affermando: “La nostra produzione di Bitcoin è diminuita a gennaio, mentre le commissioni sulle transazioni si sono ridotte rispetto al picco temporaneo registrato a dicembre. Abbiamo anche subito alcune limitazioni a causa del maltempo invernale in Quebec e in Texas, il che ci ricorda come il mining di Bitcoin contribuisca alla stabilità della rete elettrica in caso di eventi meteorologici estremi“.

Per quanto riguarda il calo della produzione, l’amministratore delegato di Argo Blockchain, Thomas Chippas, ha sottolineato che i miner di criptovalute offrono una “fonte unica di domanda di carico di base che può essere rapidamente interrotta per liberare l’elettricità per altri utenti della rete“.

Fonte: Cryptopotato

HOT TOPIC

Articoli correlati

Giorni :
Ore :
Minuti :
Secondi

— Elimina la confusione —
— diventa un vero trader —

Risparmia 547€
Sul Corso Basic 2.0

⚠️ Solo per pochi giorni ⚠️

L'Academy apre le sue porte.
Entra ora e preparati a cavalcare la prossima Bullrun con noi!